LOGO
  • ,

    Giornate degli Autori 2019: Annunciato il programma

    Diciotto le nazionalità rappresentate quest’anno, quattro le opere prime in concorso, sei le donne dietro alla macchina da presa. Sono questi i primi numeri delle Giornate degli Autori veneziane (28 agosto – 7 settembre), dirette da Giorgio Gosetti e presiedute in questa edizione da Andrea Purgatori.
    “Una selezione che conferma la voluta sobrietà di titoli a vantaggio di una speciale promozione della creatività più libera e indipendente da tutto il mondo. E se si volesse, fin dal programma, individuare un “filo rosso” capace di collegare la maggior parte delle scelte, parleremmo di uno scontro di culture che mette a nudo le fragilità del mondo contemporaneo, conteso tra una tendenza all’omologazione e la vitalità di radici ancestrali che non si piegano alla massificazione”, fanno sapere.
    In concorso non mancano nomi cari a chi ama il grande cinema come Dominik Moll (il suo Only the Animals aprirà il programma mercoledì 28 agosto), Jayro Bustamante (con La Llorona, “inedito esempio di cinema civile in cui fantasmi e morti viventi si prendono la scena”), la star giapponese Jō Odagiri (con They Say Nothing Stays the Same alla sua prima prova nel lungometraggio), Fabienne Berthaud (che ritorna dopo Sky con un suggestivo viaggio iniziatico in Mongolia di Cécile de France in Un monde plus grand). Unico italiano in gara il maestro della graphic novel Igort (5 è il numero perfetto con Toni Servillo, Carlo Buccirosso, Valeria Golino), mentre fuori concorso promette bene l’evento speciale Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani dal romanzo di Giacomo Mazzariol.

    Tutti i film in proogramma

     

    IN CONCORSO
    SEULES LES BETES (ONLY THE ANIMALS) di Dominik Moll – Film d’apertura
    YOU WILL DIE AT 20 di Amjad Abu Alala – Opera prima
    UN MONDE PLUS GRAND (A BIGGER WOLRD) di Fabienne Berthaud
    LA LLORONA (THE WEEPING WOMAN) di Jayro Bustamante
    BOR MI VANH CHARK (THE LONG WALK) di Mattie Do
    BARN (BEWARE OF CHILDREN) di Dag Johan Haugerud
    5 È IL NUMERO PERFETTO di Igort – Opera prima
    BOŻE CIAŁO (CORPUS CHRISTI) di Jan Komasa
    UN DIVAN A TUNIS (ARAB BLUES) di Manele Labidi – opera prima
    ARU SENDO NO HANASHI (THEY SAY NOTHING STAYS THE SAME) di Jō Odagiri – opera prima
    LINGUA FRANCA di Isabel Sandoval

    FUORI CONCORSO
    LES CHEVAUX VOYAGEURS (TIME OF THE UNTAMED) di Bartabas – Film di chiusura

    EVENTI SPECIALI
    MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI (MY BROTHER CHASES DINOSAURS) di Stefano Cipani
    HOUSE OF CARDIN di P. David Ebersole, Todd Hughes
    IL PRIGIONIERO di Federico Olivetti
    SCHERZA CON I FANTI di Gianfranco Pannone
    MONDO SEXY di Mario Sesti
    BURNING CANE di Phillip Youmans

    Read more »
  • Vip Premiere per Men in Black a Roma

    Grande parata di vip domani 24 luglio alle 20 al Cinema Moderno The Space di Roma  (Piazza della Repubblica) in occasione della  Speciale Anteprima organizzata dalla Fondazione De Rigo – H.E.ART per Men in black: International, attesissimo spin-off della saga nata nel 1997. I Men in Black hanno sempre protetto la terra dalle insidie dell’universo e in questa nuova avventura dovranno affrontare la più grande minaccia di sempre: una talpa all’interno dell’organizzazione Men in Black.
    Il film prodotto da Sony Pictures e distribuito nelle sale italiane dal 25 Luglio da Warner Bros. Entertainment Italia ha come protagonisti Chris Hemsworth e Tessa Thompson nei panni degli agenti speciali assieme a Emma Thompson e Liam Neeson.

    L’evento del 24 luglio è un’iniziativa benefica voluta per sostenere le azioni di contrasto e prevenzione del bullismo e cyberbullismo del Centro Nazionale Contro il Bullismo BULLI STOP, che potrà organizzare una serie di interventi  di alcuni professionisti per la riabilitazione psichiatrica-psicologica-pedagogica e legale per le vittime di bullismo e cyberbullismo. Il Centro mira ad estendere l’assistenza gratuita pedagogica, psichiatrica e legale a coloro che ne hanno più bisogno e non ne avrebbero facilmente accesso.
    “Bisogna far crescere la consapevolezza fra i ragazzi ed i loro genitori che il bullismo può uccidere. Una sfida, che insieme a una nuova formazione dei docenti e delle famiglie e dei ragazzi, ha l’obiettivo di rendere tutti parte attiva per la risoluzione di questa grande problematica sociale”, ha detto Giovanna Pini, Presidente del Centro.

    Read more »

  • ,,

    Venezia 76., La vérité di Kore-eda Hirokazu film di apertura

    Sarà La vérité (The Truth), di Kore-eda Hirokazu (Un affare di famiglia; The Third Murder; Like Father, Like Son) e interpretato da Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, è il film di apertura della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2019) diretta da Alberto Barbera.
    “Apprendo con gioia immensa  – ha commentato Kore-eda Hirokazu entusiasta – che il mio nuovo film La vérité è stato selezionato in apertura del concorso della Mostra di Venezia. Sono estremamente onorato. Desidero esprimere la mia sincera gratitudine a tutto lo staff della Mostra. Le riprese si sono svolte lo scorso autunno a Parigi in dieci settimane. Come già è stato ufficialmente annunciato, il cast è prestigioso, e il film racconta una piccola storia di famiglia che si sviluppa principalmente in una casa. È all’interno di questo piccolo universo che ho provato a far vivere i miei personaggi con le loro menzogne, orgogli, rimpianti, tristezze, gioie e riconciliazioni. Spero sinceramente che il film vi piaccia”.

    “Per il primo film realizzato al di fuori del suo Paese – ha dichiarato il direttore Alberto BarberaKore-eda ha avuto il privilegio di poter lavorare con due grandi star del cinema francese. L’incontro fra l’universo personale dell’autore giapponese più significativo del momento, e due attrici tanto amate come Catherine Deneuve e Juliette Binoche, ha dato vita a una  poetica riflessione sul rapporto madre-figlia e il complesso mestiere d’attrice, che sarà un piacere presentare in apertura alla prossima edizione della Mostra del Cinema di Venezia”.

    Read more »
  • Community cinefile online – Focus su NientePopcorn

    NientePopcorn è una community cinefila ma non solo, in un solo sito si ha un database fornitissimo su serie tv e film, classifiche e programmazioni tv.

    Il luogo del culto del cinema online, dove trovarsi con altri cinefili
    Oltre 30mila utenti registrati, tutti con una sola passione: il cinema e le produzioni audiovisive (quindi, sì, serie tv incluse!). NientePopcorn è un sito web interamente dedicato al mondo della settima arte, con un qualcosa in più. Tutte le classifiche, le recensioni e i gradimenti di ogni film o serie tv presenti nel fornitissimo database del sito sono tutte a cura dei migliaia di utenti iscritti, da chi è più ferrato sulla materia al semplice appassionato che non rinuncia a spendere qualche ora per guardare un film o una puntata di una serie tv. Tutte le schede sono organizzate riportando le informazioni essenziali, come la regia, la sceneggiatura, la cura dei costumi, il/la produttore/-trice, la produzione, il genere, la durata, il cast (con tanto di foto, così non si impazzisce a leggere il nome e a domandarsi “aspetta, chi è quell’attore? Lo so ma non riesco a visualizzare la faccia”), il trailer e una sintesi della trama. A questi dati più comuni, si aggiungono poi i punti essenziali di quella che è a tutti gli effetti una community cinefila; ossia il punteggio dato dagli utenti, chi ha espresso il suo voto e qual è stata la preferenza accordata a quel lungometraggio o a quella serie tv, quali sono i prodotti simili a quello della scheda aperta e le citazioni più amate dagli utenti. Questo per quanto riguarda soltanto le schede delle produzioni cinematografiche o seriali. Tutte le schede sono riunite in base a gruppi più grandi, che includono i prodotti a seconda del genere che li contraddistingue, all’anno di produzione, ai premi vinti ai festival internazionali di cinema o in base alle preferenze del nutrito pubblico che anima le pagine del sito web.

    Un mondo a forma di utenti appassionati di cinema
    Approfondimenti, notizie e una sezione dedicata a tutte le saghe prodotte fanno da corollario a un luogo in cui gli utenti sono la parte attiva del sito. La community online si può anche riunire in base a gruppi di discussione, in cui si possono vedere i membri che ne fanno parte e i diversi commenti che hanno fatto nei topic lanciati nei forum. I forum sono suddivisi per macro-generi e all’interno di ogni forum si possono avviare delle discussioni su un tema legato al macro-genere (per esempio nel gruppo dedicato agli orrori nelle traduzioni del doppiaggio, c’è una simpatica discussione sui “Titoli atrocemente o curiosamente tradotti”). Inoltre, una sezione è dedicata solo alle citazioni, in cui sono presenti le frasi e i dialoghi migliori dei film e classificate in base ai voti espressi dagli utenti iscritti. Come si addice a un sito dedicato al mondo audiovisivo aggiornato, una sezione è dedicata al catalogo Netflix, sia per i film che per le serie tv. Per chi è in cerca di idee per trascorrere una serata davanti al piccolo o al grande schermo, può consultare le pagine costruite ad hoc sulla programmazione filmica televisiva (aggiornata quotidianamente), così come i film attualmente disponibili al cinema e un motore di ricerca per trovare il grande schermo più vicino a casa.

    Read more »
  • ,,

    Olbia Film Network: Intervista al direttore Matteo Pianezzi

    Matteo Pianezzi ci racconta l’Olbia Film Network , il festival di cui è da anni direttore e che si è concluso lo scorso 23 giugno dopo dieci giorni di incontri e proiezioni che hanno portato nella cittadina sarda alcuni dei più importanti protagonisti del mondo dell’audiovisivo tra produttori, distributori, registi, attori, buyers e istituti di cultura.
    Servizio a cura di Rocco Giurato.

    Read more »
  • ,,

    Olbia Film Network, Alessandro Borghi: “Il mio posto è in mezzo alle persone”

    Il potere del cinema e della condivisione: così l’attore romano ha salutato il pubblico dell’Olbia Film Network dove ha presentato Sulla mia pelle. “Una delle magie del cinema è poter riportare in vita una persona per un’ora e quaranta, e l’empatia che crea nel pubblico. Sono sicuro che dopo aver visto il film non potrete non pensare a Stefano Cucchi come ad un vostro figlio, o fratello o amico“, ha dichiarato.
    Il festival, a cui Alessandro Borghi è legato da una lunga amicizia, andrà avanti fino al 23 giugno.

    Read more »
  • ,

    Olbia Film Network 2019 ai nastri di partenza

    Arriva dal 14 al 23 giugno la terza edizione dell’Olbia Film Network, l’evento di cinema che porta in Sardegna produttori, distributori, registi, attori, buyers televisivi e istituti di cultura da tutto il mondo e che contiene il Figari Film Fest, festival internazionale di cortometraggi nato nel 2011. La manifestazione sostiene e dà visibilità al cinema indipendente, ai nuovi progetti, ai giovani esordi cinematografici locali, nazionali ed internazionali, grazie al costante lavoro del direttore artistico Matteo Pianezzi, e di tutto il giovane staff che produce un festival con proiezioni gratuite aperte al pubblico ed incontri professionali.

    Unico nel suo genere il festival, oltre a valorizzare la cinematografia internazionale, mira allo sviluppo dell’attività filmica dell’isola e alla valorizzazione della Sardegna sotto ogni suo profilo: ambientale, storico, culturale e di costume, con le piazze, i piccoli borghi e le splendide spiagge, che fanno da cornice all’evento.
    Il cinema è veicolo promozionale per la nostra terra – commenta Pianezzi – L’arte cinematografica non si ferma alla realizzazione filmica, ma è volano di sviluppo turistico ed occupazionale. Sono innumerevoli i casi virtuosi di incremento del turismo dettato dalla valorizzazione del territorio attraverso il cinema o la serialità televisiva. Nel nostro programma è prevista un’intera giornata, organizzata in collaborazione con l’Ufficio produzione della Fondazione Sardegna Film Commission, dedicata alla scoperta dei nostri luoghi attraverso un location scouting intensivo che coinvolgerà tutti i registi e produttori ospiti, teso a convogliare i progetti in sviluppo o di prossima realizzazione  sul territorio. Ci aspettiamo una grande edizione e siamo convinti che tutta la città parteciperà attivamente”.
    Entusiasmo anche da parte dell’assessore del Comune di Olbia Sabrina Serra: “Sosteniamo con convinzione le iniziative collegate all’industria cinematografica. Oltre ad aver ospitato le recenti produzioni nazionali e internazionali, anche quest’anno abbiamo voluto l’Olbia Film network, occasione di incontro per gli operatori del settore e rassegna di eventi cinematografici aperta a tutti. È una iniziativa giovane ma in forte crescita che completa le politiche comunali tese allo sviluppo nella nostra città con tutte le sue ricadute in termini economici e culturali“.

    Ad inaugurare la rassegna la sera del 14 giugno è l’opera seconda di un giovane regista sardo Bonifacio Angius, che incontrerà alle 21,00 il pubblico e presenterà insieme al suo cast il film “Ovunque proteggimi”, pellicola già presentata a Torino dove ha ottenuto ottimi consensi. Sarà poi la volta dell’ospite d’onore di questa edizione, Alessandro Borghi, al quale verrà dedicata la serata del 15 giugno durante la quale incontrerà il pubblico e riceverà un premio speciale. Per l’occasione verrà proiettato il film di Alessio Cremonini “Sulla mia pelle”, racconto delle ultime ore di vita di Stefano Cucchi che si è aggiudicato tra gli altri il David di Donatello per il miglior regista esordiente.
    Protagonisti della serata del 16 giugno saranno invece i fratelli Augusto e Toni Fornari insieme a Matilde Gioli con la proiezione dell’opera prima “La casa di famiglia”, mentre Laura Lucchetti e il cast di “Fiore gemello”, opera seconda della regista interamente girato sull’isola,  incontreranno il pubblico la sera del 17 giugno.

    Dal 18 giugno via invece alla nona edizione del Figari Film Fest con i primi cortometraggi in gara proiettati alle 21,00 all’Aeroporto Costa Smeralda, proiezioni che proseguiranno in Piazza Dante ad Olbia tutte le sere alla stessa ora fino al 23 di giugno. Novità del Figari di quest’anno è una sezione interamente dedicata al cinema a tematica femminile che va ad affiancarsi alle sezioni classiche del festival Internazionale, Nazionale, Regionale e Animazione.

    Anche la giuria di qualità avrà una grossa componente femminile a partire dalla regista iraniana membro dell’Oscar Academy Farnoosh Samadi e le attrici Lucia Ocone, Paola Minaccioni e Alessia Barela. Come ogni anno il Figari assegnerà dei premi speciali quali Il Premio Bracco al miglior giovane attore dell’anno che verrà ritirato da Andrea Carpenzano e Linda Caridi, reduci  rispettivamente dai successi de “Il campione” di  Leonardo D’Agostini al fianco di Stefano Accorsi e di “Ricordi?” di Valerio Mieli al fianco di Luca Marinelli, mentre il Premio Comunicazione 2019 andrà al duo comico di youtuber Le Coliche (Claudio e Fabrizio Colica) insieme al loro regista e videomaker Giacomo Spaconi.

    Riconfermato per il secondo anno consecutivo il Premio speciale Rai Cinema Channel che verrà consegnato al miglior film in concorso. Grande attesa anche per il Network e le giornate professionali che vedranno le presenze di  numerosissimi produttori e buyers da tutta Europa, fra cui proprio Rai Cinema, Sky Serie, Lucky Red, Vivo Film, Kimera, France Tv, RTVE e tanti tanti altri, durante le quali verranno presentati cortometraggi in cerca di distribuitori e opere prime o seconde di fiction, animazione e documentari in cerca di produzioni.
    Il Festival prevede anche un ricco programma di eventi notturni, After Fest, tra cui spiccano i concerti di Cinema e Musica come quello degli Audio Magazine, e la serata di Cinema e Parole che avrà come ospite Fabio Celenza noto per i suoi doppiaggi che spopolano su You Tube. Atteso anche Lorenzo De Angelis attore e doppiatore impegnato nel suo nuovo progetto musicale EL.DI.EI.

    Read more »
  • Sardinia Film Festival: Al via la XIV edizione

    Presentato il programma della XIV edizione del Sardinia Film Festival, il premio internazionale organizzato dal Cineclub Sassari dedicato al cortometraggio, divenuto uno degli appuntamenti più attesi nell’isola per il cinema indipendente.
    Quindici giorni di appuntamenti in quattro diverse località del nord della Sardegna, centoventi proiezioni in lingua originale, diciotto prime europee e tante altre nazionali, oltre duemila opere totali pervenute al concorso. E ancora ospiti d’eccezione, concerti, incontri e masterclass.
    Quest’anno si registra un forte incremento di opere dall’ampia tematica sociale che arrivano soprattutto da paesi in via di sviluppo”, ha affermato il direttore artistico Carlo Dessì. “Provengono dalle zone del nord-Africa, dal Medioriente, dal Sudamerica e dall’Asia, e non a caso presentano spesso una particolare attenzione alla condizione della donna, ai diritti umani e al lavoro”. Moltissimi anche gli eventi collaterali, gli incontri e le masterclass dedicati a questi temi. “Ci siamo organizzati per offrire al nostro pubblico una visione privilegiata di punti di vista diversi e restare collegati alla cose del mondo”, ha aggiunto il Presidente Angelo Tantaro.
    “Questa è anche la prima edizione senza Nando Scanu, decano e socio fondatore del Cineclub”, ha proseguito Dessì. “Cercheremo di rendere onore alla grande eredità che ci ha lasciato”.

    Il Sardinia Film Festival sarà anticipato da un’anteprima di due giorni, il 14 e 15 giugno, presso l’Accademia Mario Sironi di Sassari, dove saranno proiettati i corti della sezione Experimental e Videoart. Si riparte con una seconda anteprima il 24, 25 e 26 giugno a Palazzo di Città, che accoglie i segmenti Vetrina Italia e Vetrina Sardegna e numerosi eventi collaterali. Tra questi la tavola rotonda “Focus Donna”, che si terrà il 24 giugno, in collaborazione con l’associazione noi Donne 2005, e la masterclass di sceneggiatura che si svolgerà il 25 giugno, a cura di Filippo Kalomenidis.
    Tra i lungometraggi presentati al Sardinia Film Festival, il 25 giugno appuntamento con l’anteprima nazionale del film Restiamo Amici di Antonello Grimaldi, tratto dal romanzo di Bruno Burbi “Si può essere amici per sempre”, e interpretato da Michele Riondino, Alessandro Roja e Violante Placido.

    Sempre il 25 giugno verrà presentato il film L’ultimo pizzaiolo, del giornalista Sergio Naitza, un lavoro che focalizza l’attenzione sulla chiusura delle sale cinematografiche in Sardegna.
    Il 26 giugno verrà presentato, per la prima volta nella sua edizione restaurata dopo un impegnativo lavoro di recupero, la pellicola Altura di Mario Sequi, il primo film sardo girato nel dopoguerra (1949). L’opera, che ha avuto come protagonisti Massimo Girotti, Eleonora Rossi Drago e Roldano Lupi, con le musiche di Ennio Porrino, è stata recuperata dal circolo Gremio dei Sardi a Roma, grazie a una ricerca di Franca Farina del Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale, che lo ha scovato nella collezione di un privato.
    La partenza ufficiale del Sardinia Film Festival sarà il 28 giugno a Villanova Monteleone con tre giornate di appuntamenti nella suggestiva località turistica, per il Premio al Miglior documentario italiano. In anteprima assoluta verrà presentato il documentario Radici di Luigi Monardo Faccini, nato da un’idea di Marina Piperno. Dal 1 luglio a fare da cornice del Sardinia Film Festival per due giornate sarà la meravigliosa cittadina sul Temo, con il V Bosa Animation Award, dedicato ai corti d’animazione provenienti da tutto il mondo.All’interno del Bosa Animation Award, si terrà il “Laboratorio di lettura e scrittura del fumetto – per bambini e ragazzi” a cura del Centro Internazionale del Fumetto diretto da Bepi Vigna.
    Tra i protagonisti del 2 luglio ci sarà anche Luca Raffaelli, che presenterà al pubblico il suo libro “Le anime disegnate”. La tappa finale della manifestazione, dal 3 al 7 luglio si terrà nell’incantevole centro storico di Alghero.
    Attesissimo il focus Sardinia Animation Net, uno spazio dedicato alla formazione e all’approfondimento sul cinema d’animazione, che favorirà l’incontro tra filmaker, animatori e produttori. Sarà ancora un appuntamento imperdibile per gli appassionati, l’unico nell’isola a dedicare al tema ben due giornate di proiezioni più due di formazione con protagonisti di fama internazionale. Ad aprire la masterclass sarà ancora una volta il giornalista e scrittore Luca Raffaelli con il suo workshop “Breve storia del cinema d’animazione”. Seguirà il panel “Il cinema d’animazione dall’idea alla distribuzione”, tenuto da Cristian Jezdic, vicepresidente di Cartoon Italia, Pedro Citaristi, sales manager della Superights e Lucia Geraldine Scott di Red Monk Studio, che affronteranno il tema dell’industry.  Una seconda masterclass sul “Mondo della produzione in Italia” sarà a cura di Giannandrea Pecorelli, dirigente televisivo e produttore cinematografico con all’attivo titoli come Don Matteo, Un medico in famiglia e il film di esordio di Fausto Brizzi Notte prima degli esami.

    Read more »
Back to Top