LOGO
,,

SiciliAmbiente Documentary Film Festival 2014 ai nastri di partenza

SiciliAmbiente Documentary Film Festival 2014 ai nastri di partenza

Via al SiciliAmbiente Documentary Film Festival. Dal 15 al 20 luglio  la VI edizione della kermesse, che  dal 2009 si svolge a San Vito Lo Capo (TP), ci terrà compagnia con un programma ricca di anteprime italiane e tanto cinema internazionale.

In cartellone “Buongiorno Taranto” di Paolo Pisanelli (presente al festival e film d’apertura ) che tratta la delicata questione dell’Ilva; “Le Cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (sarà presente al Festival, Ferrente) ; “My Arab friend” (Israele) di Noga Nazer (presente anche la regista) e molti altri titoli interessanti sempre di opere cinematografiche , legate all’ambiente.
Non mancheranno come ogni anno gli ottimi aperitivi “cinematografici” offerti da Olis Geraci e Vini Lauria e le presentazioni di libri prima della visione dei film.
Il festival è promosso dal Comune di San Vito Lo Capo, dall’Associazione Cantiere7 e da Demetra Produzioni, con il sostegno finanziario dell’Assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo – Sicilia Film Commission della Regione Siciliana.

La Direzione Artistica del festival è assegnata dal 2009 ad Antonio Bellia, regista e organizzatore di eventi legati al cinema. Il festival da quest’anno sarà suddiviso in cinque sezioni: Sezione competitiva DOCUMENTARI, Sezione competitiva ANIMAZIONI E CORTOMETRAGGI D’AUTORE, Sezione competitiva MOBILITA’ SOSTENIBILE e Sezione panoramica Animazione “SiciliAmbiente for kids”. Sono previsti eventi speciali con ospiti in qualità di testimonial, particolarmente amati dal pubblico, ed esperti dei vari ambiti tematici trattati dal festival. Due serate saranno realizzate in collaborazione con Amnesty International, una sarà incentrata sui Diritti Umani con la presentazione della campagna “SOS Europa – prima le persone poi le frontiere”.

I temi e gli obiettivi portanti del SiciliAmbiente Documentary Film Festival sono il rilancio di una politica attenta al rapporto tra uomo ed ambiente e la crescita di una coscienza critica del pubblico riguardo alle tematiche dello sviluppo sostenibile attraverso lo strumento dell’audiovisivo e in particolare del documentario d’Autore. L’obiettivo del festival è, inoltre, quello di garantire la circolazione di opere cinematografiche provenienti da tutti i paesi del mondo, al fine di promuovere la cultura e i prodotti cinematografici, riguardanti le tematiche chiave del festival, sia a livello nazionale sia a livello locale. A tal proposito, va detto che presso il Comune di San Vito Lo Capo non esistono né cinema né arene e pertanto rappresenta di fatto un’area scarsamente servita dal punto di vista cinematografico. Un altro obiettivo fondamentale del festival è quello legato alla riqualificazione del territorio siciliano. Lo scopo del festival, infatti, è quello di lasciare nei visitatori e turisti un immagine positiva della Sicilia legata al rispetto dell’ambiente e del territorio e ad una politica attenta e precisa di denuncia e di nuove soluzioni volte al miglioramento del mondo in cui viviamo.
Il pubblico cui si rivolge il Festival si compone, nelle intenzioni degli organizzatori e della Direzione Artistica, di un mix fatto di addetti ai lavori, di appassionati di cinema e tematiche ambientali e semplici curiosi e turisti che avranno l’opportunità di accostarsi a temi e linguaggi visivi.

I giurati del festival edizione 2014 sono i seguenti:

Sezione documentari
Claude Guisard (direttore dell’atelier Varan di Parigi)
Alberto Lastrucci (Direttore artistico del Festival dei Popoli)
Francesca Reggiani (Attrice e regista)

Sezioni Corti
Andrea Inzerillo (Direttore artistico Sicilia Queer Film Fest)
Gabriella Ajello (Direttore artistico Sorsi Corsi )
Gabriella D’Agostino (Direttrice scientifica del Festival)

Sezione Corti Mobili
Lanfranco Norcini Pala (responsabile della comunicazione della presidenza nazionale delle Acli)
Giacomo Scognamillo (Membro del direttivo nazionale FIAB – Federazioni Italiana Amici della Bicicletta)
Giuseppe Messina (Presidente regionale Movimento in Difesa del Cittadino)

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top