LOGO
,,

Dialogo, pace e cinema: ecco il Religion Today

Dialogo, pace e cinema: ecco il Religion Today

L’amore per il cinema, la riflessione sulle religioni, sulle relazioni di genere, sul dialogo, sulla pace. Settima Arte e non solo al Religion Today Film Festival che si terrà dal 7 al 17 ottobre a Trento con distaccamenti a Merano e in altre località del Trentino. Si tratta di una kermesse che quest’anno giunge alla sua 19esima edizione che sarà intitolata “C’eravamo tanto amati. Religioni e relazioni di genere”. Un modo per rendere omaggio a un grande del cinema italiano, Ettore Scola, scomparso lo scorso gennaio.

Il festival, che l’anno scorso ha premiato Timbuktu di Abderrahmane Sissako, opera tra le più celebrate del cinema africano, presenta un concorso a cui sono iscritte 53 tra film, documentari, cortometraggi che affrontano il tema della religione o del dialogo interreligioso e che provengono da 26 paesi diversi. A giudicare le proposte ci sarà una giuria internazionale di cui faranno parte tra gli altri Aruna Vasudev, fondatrice del Network for Promotion of Asian Cinema e Sahraa Karimi, prima e al momento unica donna afgana ad aver conseguito un dottorato nel settore cinema. Saranno quattro i premi assegnati nella cerimonia di premiazione che si terrà il prossimo 15 ottobre nel Teatro San Marco di Trento: quelli per il miglior film, documentario, cortometraggio e quello per il miglior soggetto. Un quinto riconoscimento verrà assegnato al film più convincente ed espressiovo nella sezione deciata al rapporto tra religioni, culture e relazioni di genere.

Per info consultare il sito ufficiale.

About the author
Marcello Lembo

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top