LOGO
,,,

La luna su Torino: Ferrario torna a filmare la sua città

La luna su Torino: Ferrario torna a filmare la sua città

Tre anime sul filo del 45° parallelo Nord, quello che attraversa la città tanto cara al regista di ‘Dopo mezzanotte’. Presentata al Festival di Roma una pellicola che riesce a parlare di crisi raccontando l’amore.

3stelle
La luna su Torino
osserva il 45° parallelo NORD a Torino, lo stesso che – percorso sempre dritto – arriva dritto in Mongolia. Scruta nelle vite di tre animi diversi ma affini Davide Ferrario, che torna a filmare la sua città preferita con un gusto dell’immagine, un amore per i suoi personaggi, per i luoghi in cui si muovono. Due uomini, una donna, una splendida dimora e discorsi che, tra il serio ed il faceto, cadono sempre sull’amore. È un film quello di Ferrario che a modo suo si occupa anche della crisi che ci riguarda proprio tutti. Ma si tratta di una crisi dei sentimenti, un’apatia del cuore che non era stata osservata in questi termini fin ora e che invece una commedia sofisticata ed intrigante riesce a rendere anche negli aspetti più drammatici.
Un erede colto e nullafacente, un giovanotto di belle speranze, una commessa di agenzia di viaggio annoiata… Si muovono tutti sullo sfondo di una città affascinante come Torino, accogliente e fredda, moderna ma con un indiscutibile fascino antico, tranquilla eppure inquietante, con i suoi rimandi esoterici e con quel 45° parallelo NORD, che la attraversa, su cui i protagonisti di Ferrario corrono come su un filo teso tra due estremi, reso fortemente instabile dai tempi bui che stiamo vivendo.
Li osserva distaccati la luna, una città sempre vigile anche quando sembra distratta, il buon Leopardi, un personaggio non accreditato della pellicola, ed infine un topolino di campagna, un’allegoria, una metafora di come gli occhi dell’infinitamente piccino possano essere lucidissimi nell’osservare vizi e virtù di tre generazioni senza una direzione.

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top