LOGO
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 22 settembre

    Eccoci arrivati al penultimo appuntamento di settembre con la nostra rubrica weekend al cinema, che vi svela tutte le pellicole in sala ogni settimana. Da oggi trovate ben 11 nuovi film: vediamo quali sono in ordine di uscita. Si parte con l’arrivo in sala, da mercoledì 21 settembre, di Blair Witch, il sequel di The Blair Witch Project del 1999. Dopo lo sfortunatissimo sequel del 2000, il progetto ritorna in sala grazie al regista Adam Wingard e allo sceneggiatore Simon Barrett, che hanno ripreso gli elementi del primo film ignorando completamente i fatti raccontati nel secondo. Un gruppo di universitari decidono di capire il mistero della sparizione della sorella di uno di loro, Heather. Così si recano nella famosa foresta nei pressi del villaggio di Burkittsville (anticamente conosciuto con il nome di Blair), nel Maryland, ma la notte che gli attende sarà a dir poco terrificante.

    Giovedì 22 settembre, invece, è la volta di Frantz (in foto), di François Ozon. Visto alla scorsa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film del regista francese è ambientato nel 1919 e racconta la storia di un incontro tra una giovane vedova (la Paula Beer che a Venezia ha vinto il Premio Marcello Mastroianni per la miglior attrice emergente) e il silenzioso Adrien, soldato francese che è sopravvissuto all’orrore delle trincee, vecchia conoscenza del suo defunto marito, Frantz. Il rapporto tra i due diventa sempre più complesso, ma il mondo esterno continua a vivere momenti di forte incertezza.

    Sempre da Venezia arrivano il documentario Spira Mirabilis, di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, che riflette sul senso della permanenza dell’uomo nel mondo che vive, e il film che ha chiuso la scorsa edizione del Festival, I Magnifici 7, di Antoine Fuqua. Sette pistoleri vengono assoldati per proteggere un piccolo villaggio messicano da alcuni banditi: il film è il remake della pellicola omonima del 1960 di John Sturges, a sua volta ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa. Nel cast troviamo Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio e Lee Byung-hun. La regista Sharon Maguire, invece, torna a raccontarci la storia della single più maldestra d’Inghilterra: Bridget Jones’s Baby è il terzo capitolo del franchise inaugurato nel 2001, che vede, questa volta, la sua protagonista alle prese con una notizia inaspettata, la gravidanza. Nel cast ritroviamo Renée Zellweger, Colin Firth e la new entry Patrick Dempsey.
    Ancora commedia con Elvis & Nixon, di Liza Johnson. Elvis Presley (Michael Shannon) vuole diventare agente federale degli Stati Uniti, così chiede udienza alla Casa Bianca, dove incontra il presidente Nixon (Kevin Spacey), che vorrebbe semplicemente snobbare la rock star. Per il genere documentario, segnaliamo La teoria svedese dell’amore, di Erik Gandini: il regista scava a fondo nella società svedese per scoprire le motivazioni che stanno alla base della sua perfetta organizzazione, spesso considerata come un modello da altri popoli.

    Veniamo ai film italiani che dal 22 settembre troverete al cinema. Il primo è la commedia Prima di lunedì, di Massimo Cappelli con Vincenzo Salemme, Fabio Troiano, Andrea Di Maria, Martina Stella e Sandra Milo. Un incidente automobilistico al centro di Torino è la causa dell’incontro tra un boss malavitoso e un attore squattrinato. Per evitare di fargli pagare i danni, il boss propone all’attore di portare a Torre del Greco un misterioso uovo pasquale. Ivano De Matteo dirige Valeria Golino e Margherita Buy in La vita possibile: in fuga da un marito violento, una donna con il figlio trovano rifugio a casa di una vecchia amica di lei. L’incontro con altri personaggi permetteranno alla donna di ricominciare la sua vita. Caffè, invece, è la pellicola drammatica diretta da Cristiano Bortone co-prodotta da Italia, Cina e Belgio. Tre storie che avvengono in tre luoghi diversi mettono i loro protagonisti davanti a scelte e situazioni difficili da affrontare.
    Infine segnaliamo il documentario The Rolling Stones – Havana Moon in Cuba di Paul Dugdale, da venerdì 23 settembre al cinema: il regista ci mostra i retroscena di uno storico concerto che la band ha tenuto a Cuba, dove le loro canzoni erano state proibite per molti anni.

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 15 settembre

    Pronti a scoprire i nuovi film in sala per questo weekend al cinema di settembre? La stagione inizia ad entrare nel vivo e questa settimana nei cinema ci aspettano ben 10 nuovi titoli. Andiamo con ordine e iniziamo con i film già usciti. Per gli amanti del documentario, dal 13 settembre è in sala Heart of a dog, di Laurie Anderson: dopo la morte del suo amato rat terrier, Laurie inizia una profonda ricerca personale che, attingendo anche ai ricordi dell’infanzia, la porta a tenere un video diario denso di riflessioni filosofiche e di visioni buddiste dell’al di là.
    Il 14 settembre, invece, è stata la volta delle commedie. La prima, italiana, è stata presentata anche a Venezia e si tratta di L’estate addosso, di Gabriele Muccino. Alla fine del liceo, due diciottenni, Marco e Maria, molto diversi tra loro, intraprendono un viaggio in California, dove ad ospitarli sarà una coppia gay. Nonostante le diffidenze iniziali, soprattutto di Maria, tra i quattro si instaurerà un sodalizio molto forte. La seconda commedia, invece, viene dalla Germania: Fuck you prof! 2, il sequel della commedia del 2013. Questa volta il professor Muller dovrà accompagnare gli studenti in gita in Thailandia, ma lì non solo dovrà affrontare numerose avventure, ma dovrà anche fronteggiare il suo rivale, il professor Volki.

    Veniamo ora ai film in sala dal 15 settembre. A tredici anni dal primo film, ci si rituffa nella Barriera Corallina con Alla ricerca di Dory, sequel/spin-off di Alla ricerca di Nemo. Dory e inizia ad avere dei ricordi che riguardano la sua famiglia. Decide così di partire per cercare i suoi genitori, ma durante il viaggio viene catturata dai volontari del Marine Life Institute in California. A Marlin, Nemo e agli altri suoi amici, spetta il compito di salvarla. Jake Gyllenhaal, invece, è il protagonista di Demolition (in foto), diretto da Jean-Marc Vallée. Mentre cerca di superare la morte della moglie, il giovane banchiere Davis si rende conto che nella sua vita qualcosa si è inceppato e lo scambio epistolare con una sconosciuta diventa la sua valvola di sfogo.
    Il regista della trilogia Una notte da leoni, Todd Phillips, torna al cinema con Trafficanti, con Jonah Hill e Miles Teller. Ispirato ad una storia vera, il film racconta di due amici che decidono di sfruttare un’iniziativa governativa per arricchirsi e godersi la vita, ma qualcosa sfugge loro di mano. Da Venezia arriva Questi giorni di Giuseppe Piccioni. Legate non tanto da interessi comuni, quanto da abitudini, quattro ragazze di provincia decidono di intraprendere un viaggio verso Belgrado, dove ad attenderle ci saranno una misteriosa amica e una proposta di lavoro molto particolare.

    Realizzato nel 2014, arriva nelle sale Figli dell’uragano, documentario diretto da Lav Diaz, vincitore del Leone d’Oro a Venezia 73 con The Woman Who Left. Il film racconta la situazione delle Filippine dopo il passaggio del tifone Yolanda, nel 2013. Concludiamo questa rassegna dei film in sala questo fine settimana con altri due documentari: il primo è Mr. Gaga di Tomer Heymann, che racconta la vita del coreografo israeliano Ohad Naharin; il secondo, invece, porta la firma di Ron Howard ed è dedicato ai Beatles. The Beatles – Eight days a week è il racconto della storia della band di Liverpool, dalle primissime esibizioni fino alla loro ultima apparizione a San Francisco nel 1966.
    Buona visione!

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dall’8 settembre

    Ritorna oggi il consueto appuntamento con la nostra rubrica Weekend al cinema, per suggerirvi, durante la lunga stagione cinematografica inaugurata dal Festival di Venezia, i titoli che ogni settimana troverete al cinema.
    Questo secondo weekend di settembre vede l’arrivo in sala di 6 pellicole, che vanno ad aggiungersi a quelle uscite la scorsa settimana. Tra queste ultime vi segnaliamo l’action Jason Bourne di Paul Greengrass con il ritorno nel franchise di Matt Damon; il film diretto e interpretato da Jason Bateman con Nicole Kidman e Christopher Walken, La Famiglia Fang, tratto dall’omonimo romanzo di Kevin Wilson; e il drammatico Io prima di te, di Thea Sharrock con Emilia Clarke e Sam Claflin.

    Da mercoledì 7, invece, il Premio Oscar Jean Dujardin è il protagonista, insieme a Virginie Efira, della commedia francese diretta da Laurent Tirard, Un amore all’altezza. Diane, avvenente avvocato che condivide lo studio legale con l’ex marito, accetta un appuntamento al buio con Alexandre, architetto di successo con una caratteristica particolare: è alto un metro e trentasei centimetri. I due iniziano una relazione, ma l’imbarazzo che la donna prova davanti all’altezza dell’uomo mette in crisi la coppia.

    Venti anni dopo il primo film, Roland Emmerich riporta, dall’8 settembre, gli alieni al cinema con Independence Day – Rigenerazione (in foto). Una nuova e più potente minaccia aliena sta per abbattersi sul nostro pianeta. Riusciranno gli eroi di allora, insieme a nuovi personaggi, a fronteggiarla? Nel cast troviamo Bill Pullman, Jeff Goldblum, Liam Hemsworth, Jessie Usher, Charlotte Gainsbourg e Vivica A. Fox.
    Presentato Fuori Concorso qualche giorno fa a Venezia, arriva nelle nostre sale il secondo film diretto (e interpretato) da Kim Rossi Stuart, Tommaso. Dieci anni dopo Anche libero va bene, Rossi Stuart porta sullo schermo la storia di un giovane attore che ha grandi problemi a relazionarsi con il gentil sesso: le sue relazioni finiscono tutte per naufragare e Tommaso si rende conto di dover affrontare la causa di questo suo problema. Nel cast Cristiana Capotondi, Camilla Diana e Jasmine Trinca.
    Ancora Italia con Silvio Soldini e il suo Il fiume ha sempre ragione: un viaggio nel fantastico mondo di due artisti, i tipografi Alberto Casiraghy e Josef Weiss.

    Spagna ed Ecuador producono Asier e io, documentario di Aitor e Amaya Merino. Il film è il racconto di un’amicizia che ha spinto il regista a riprendere le vicende del suo caro amico Asier, affiliato al gruppo indipendentista basco dell’ETA. Di tutt’altro genere è, invece, lo statunitense Man in the dark, thriller di Fede Alvarez, che vede tre amici intenzionati a derubare la casa di un veterano cieco della Guerra del Golfo. Ma durante il colpo, i tre si renderanno conto che l’uomo è tutt’altro che indifeso.
    Vi ricordiamo, infine, che da mercoledì 14 settembre parte l’iniziativa Cinema2Day: ogni secondo mercoledì del mese, fino all’8 febbraio 2017, il costo del biglietto al cinema sarà di 2 euro. Per maggiori dettagli potete seguire questo link.
    Buona visione e buon weekend al cinema!

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 26 maggio

    L’ultimo weekend al cinema di maggio ci riporta nel Paese delle Meraviglie: da mercoledì 25, infatti, James Bobin raccoglie l’eredità di Tim Burton e dirige Alice attraverso lo specchio, sequel di Alice in Wonderland del 2010. Mia Wasikowska e Johnny Depp saranno di nuovo Alice e il Cappellaio Matto in questa nuova avventura che vede la giovane protagonista impegnata in una corsa contro e attraverso il Tempo. Nel cast ritroviamo anche Helena Bonham Carter e Anne Hathaway, mentre Sacha Baron Cohen è la new entry di questo secondo capitolo ispirato ai personaggi di Lewis Carroll. Sempre da mercoledì è in sala l’horror Somnia di Mike Flanagan: Cody ha otto anni e ha paura di dormire, perché teme l’arrivo dell’Uomo Cancro, misteriosa figura che ha ucciso la madre. Quando la vita nella sua nuova famiglia sembra procedere bene, ecco che succedono eventi molto particolari, ad iniziare da un’invasione di farfalle.

    Da Cannes arriva il terzo film italiano presentato durante la Quinzaine des Réalisateurs di Cannes 2016: Fiore, di Claudio Giovannesi. Il film racconta la storia di Daphne, giovane detenuta, che si innamora di Josh, altro detenuto nello stesso carcere. I due non possono stare nella stessa stanza e il loro amore è fatto di sguardi, lettere clandestine e poche parole scambiate attraverso le sbarre. Un film sulla forza dei sentimenti che va contro anche alle leggi. Sempre da Cannes, ma in sala dal 26 maggio, l’ultimo film di Pedro Amodòvar: Julieta (in foto). Una professoressa di cinquant’anni, Julieta, scrive una lettera a sua figlia, Antìa, nella quale spiega tutto ciò che le è successo negli ultimi trent’anni. La giovane ha abbandonato la madre quando aveva 18 anni e da allora Julieta non ha mai ricevuto sue notizie. Dopo aver scritto la lettera, la donna non riesce a decidere se spedirla o meno, ma qualcosa di inaspettato sta per succederle.

    Michael e Jeff Zimbalist portano al cinema un mito del calcio mondiale: Pelé è la pellicola che racconta i primi anni di vita del goleador, del suo Brasile degli anni Cinquanta e del suo rapporto con il padre, fino alla vittoria della Coppa del Mondo a soli 17 anni. Restiamo in America Latina, ma trasferiamoci nel Cile degli anni Settanta: è questo il contesto storico in cui si muove Colonia, pellicola di Florian Gallenberger con Emma Watson, Daniel Brühl e Michael Nyqvist. Lena e Daniel si trovano in Cile durante il colpo di Stato che porta al potere Pinochet. Daniel viene arrestato e condotto a Colonia Dignidad, uno “stato nello stato” che sorge al confine con l’Argentina. Lena parte per questo campo per salvarlo e sarà testimone di molte atrocità e violenze.

    Il tema della malattia per il gioco è al centro del film corale Una nobile causa di Emilio Briguglio, mentre Claudia Gerini è la protagonista di Il Traduttore di Massimo Natale. La commedia è al centro di Fräulein – Una fiaba d’inverno, diretto da Caterina Carone e interpretato da Christian De Sica e Lucia Mascino. Uscito in Spagna nel 2014, arriva in Italia Stella Cadente, film diretto da Luis Miñarro con Lorenzo Balducci: siamo nel 1870, Amedeo d’Aosta, figlio del futuro re d’Italia Vittorio Emanuele II, viene chiamato dal governo spagnolo a sostituire la regina Isabella II. Ma anni di ostruzionismo e emarginazione, spingono il principe ad abbandonare gli ideali progressisti e liberali. Tangerines – Mandarini è il film di Zaza Urushadze che prende spunto dalla guerra di Abkhazia (1992-1993) per raccontare un conflitto umano e portare un forte messaggio di pace. Infine segnaliamo il documentario di Alex Infascelli in uscita lunedì 30 maggio: S is for Stanley. Il film propone la lunga intervista fatta dal regista ad Emilio D’Alessandro, factotum di Stanley Kubrick.

    Weekend al cinema va in vacanza e torna a settembre. Ma durante i mesi estivi continueremo ad aggiornarvi sulle uscite in sala sia qui, sul nostro sito, che sulla nostra pagina Facebook. Buona estate al cinema!

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 17 maggio

    Questo nuovo weekend al cinema di maggio porta nelle nostre sale, dallo scorso 17 maggio, il film italiano che ha fatto emozionare la critica al Festival di Cannes. Stiamo parlando dell’ultima pellicola di Paolo Virzì, La Pazza Gioia (in foto). Scritto da Virzì con Francesca Archibugi, il film ha come protagoniste Micaela Ramazzotti e la straordinaria Valeria Bruni Tedeschi: due donne, rispettivamente Donatella e Beatrice, che si incontrano in una comunità per persone con problemi di salute mentale e che presto diventeranno compagne di un’avventura tra le strade della Versilia. La nostra recensione, qui.

    Continua la stagione dei cinecomics e ieri, 18 maggio, nei cinema italiani è arrivato X-Men: Apocalisse, di Bryan Singer. Il più antico e potente dei mutanti, Apocalisse (Oscar Isaac) si risveglia negli anni Ottanta e cerca di formare un esercito per combattere la decadenza del mondo. All’appello risponde Magneto (Michael Fassbender), ma Prof. X (James McAvoy) non sta a guardare e decide di fronteggiare questi nuovi nemici. Nel cast anche Jennifer Lawrence, Olivia Munn e Nicholas Hoult. Sempre da ieri, in sala c’è l’ultimo film di Stefano Calvagna, Si Vis Pacem Para Bellum. Tra le strade di Roma, la storia di un buttafuori che lavora come killer al soldo di un tipo losco e molto potente.

    Veniamo ai film in uscita oggi, 19 maggio. Si parte con il biografico Whiskey Tango Foxtrot della coppia Glenn Ficarra e John Requa. Il film, basato sul libro della giornalista Kim Barker, racconta il suo arrivo a Kabul nel 2002. La Barker non conosceva la situazione tra Afghanistan e Pakistan e parlava solo inglese, ma solo addentrandosi nella regione il suo amore verso questa zona del mondo è cresciuto in maniera proporzionale alla paura per la sua fragile stabilità. Nel cast Tina Fey, Martin Freeman e Margot Robbie. Per gli amanti dell’action, My father Jack è il film di Tonino Zangardi con Matteo Branciamore e Francesco Pannofino: impegnato a difendere un pentito di mafia, il giovane avvocato Matteo dovrà vedersela con il suo vero padre, un eccentrico artista. Chiudiamo con l’animazione e il documentario. Per il primo genere, dalla Francia arriva il film Mortadello e Polpetta contro Jimmy lo Sguercio di Javier Fesser, mentre Antonietta De Lillo porta in sala Oggi insieme anche domani – Film corale: interviste, opinioni e sguardi sull’amore rilasciati da persone incontrate per strada.

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: le uscite del 12 maggio

    Mentre sulla Croisette è in corso la seconda giornata della sessantanovesima edizione del Festival di Cannes, ecco che le sale italiane si riempiono di nuovi titoli per questo weekend al cinema. Il titolo più atteso della settimana è quello che segna il ritorno dietro la macchina da presa di Jodie Foster, dopo le incursioni nel serial con Orange is the New Black e House of Cards e il film del 2011 Mr. Beaver. Si tratta di Money Monster (in foto), thriller con George Clooney, Julia Roberts e Jack O’Connell. Lee Gates è un venditore televisivo di successo che viene preso in ostaggio durante una sua diretta televisiva da un investitore truffato. Ad aiutare Gates a cercare la verità su quanto accaduto ci sarà la sua produttrice televisiva.

    Dal thriller all’horror con The Boy di William Brent Bell. La giovane Greta (Lauren Cohan) viene assunta come tata da una coppia di anziani genitori in una maestosa casa vittoriana. Una volta arrivata, la donna si rende conto che dovrà accudire un pupazzo, Brahams, che i due anziani coniugi trattano come se fosse il loro figlio vero. Le dure regole imposte da Brahams vengono trasgredite da Greta quando resta da sola in casa, ma qualcosa di sinistro è pronto a riportare l’ordine. Spazio all’azione (e alla comicità) con Un poliziotto ancora in prova di Tim Story. Sequel di Poliziotto in prova del 2014, il film ha come protagonisti Ice Cube e Kevin HartAl Pacino, invece, dirige Jessica Chastain in Wilde Salomé, film che riprende lo spettacolo teatrale tratto dall’opera di Oscar Wilde.

    Dalla Cina arriva Il regno di Wuba di Raman Hui. Il regista e creatore di Shrek porta in sala una straordinaria avventura popolata da simpatici mostri. La sposa bambina, invece, è il film yemenita drammatico di Khadija Al-Salami. Nojoom viene data in sposa a soli 10 anni ad un uomo più grande di lei di trent’anni. Lo sposo promette di aspettare la pubertà della bambina prima di consumare il matrimonio, ma non appena la giovane lascia la casa del padre, viene violentata e costretta a servire la suocera. Un film denuncia sulla triste condizione della donna e delle bambine in una società fortemente patriarcale. Sempre dai paesi arabi arriva Viaggio da paura di Ali Mostafa. Omar, Jay e Ramy decidono di intraprendere un viaggio organizzato anni prima da Abu Dhabi a Beirut, abbandonato quando è morto un loro amico comune. Un on-the-road ricco di sorprese tra Arabia Saudita, Giordania e Siria.

    Chiudiamo la rassegna dei film in uscita questa settimana con l’Italia. Iniziamo da Pericle il nero, trasposizione del romanzo di Giuseppe Ferrandino firmata da Stefano Mordini. Riccardo Scamarcio interpreta lo scagnozzo di un boss camorrista emigrato in Belgio. Durante una spedizione punitiva, il giovane commette un grave errore e subito si scatena una violenta caccia all’uomo. Ma il passato ingombrante di Pericle e i suoi tanti interrogativi non gli lasceranno molto scampo. Juan Pablo Buscarini dirige Martina Stoessel in Tini: La nuova vita di Violetta. Violetta decide di prendersi un periodo di pausa e si ritira in un’isola italiana. Qui, insieme a nuovi e simpatici amici, ritroverà l’ispirazione e sarà di nuovo pronta ad affrontare la sua brillante carriera. Cristèl Carrisi (figlia di Al Bano e Romina Power) è protagonista di Con tutto l’amore che ho di Angelo Antonucci. La giovane Lisa è innamorata del violento Marco, che, dopo essere stato lasciato, renderà la vita della ragazza impossibile. Lisa si troverà a chiedere aiuto alla nonna, interpretata da Sandra Milo. L’incontro tra due diverse generazioni è al centro di Due euro l’ora diretto da Andrea D’Ambrosio. Nel Sud Italia, due donne, una di 17 anni e l’altra di 40, si ritrovano a lavorare in una fabbrica di tessuti. L’amicizia che nascerà dal loro incontro diventerà la parte più genuina delle loro vite.

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 5 maggio

    Con Batman v Superman: Dawn of Justice è ufficialmente iniziata la stagione dei cinecomic in sala e questo weekend al cinema troverete l’attesissimo Captain America: Civil War. Uscito ieri, mercoledì 4 maggio, il film, diretto da Anthony e Joe Russo, vede Chris Evans e Robert Downey jr. vestire i panni rispettivamente di Capitan America e Iron Man. I due supereroi saranno a capo di due fazioni che si scontreranno tra loro. Nel cast anche Scarlett Johansson, Sebastian Stan e Jeremy Renner.

    Per quanto riguarda, invece, i film che da oggi andranno a movimentare le programmazioni dei nostri cinema, partiamo da Il traditore tipo, diretto da Susanna White. Una coppia inglese in vacanza a Marrakech fa amicizia con un uomo d’affari russo, Dima, che in realtà è un mafioso e riciclatore di denaro sporco. L’uomo decide di aiutare Dima e per la coppia inizia un coinvolgimento sempre più attivo nei loschi traffici del mafioso. Nel cast Ewan McGregor, Naomie Harris e Stellan Skarsgård. Roland Emmerich, invece, ci porta nella New York di fine anni Sessanta con Stonewall. La pellicola racconta i moti dello Stonewall Inn, che diedero il via ai movimenti di liberazione della comunità Lgbtq. Nel cast Jeremy Irvine, Jonny Beauchamp e Jonathan Rhys-Meyers.

    Dagli Stati Uniti torniamo in Europa con la pellicola presentata durante la Festa del Cinema di Roma e diretta da Michel Gondry. Si tratta di Microbo e Gasolina (in foto): racconto di formazione che ha per protagonisti due adolescenti. La pellicola ruota attorno al tema della libertà di essere se stessi, in accordo con i proprio desideri e sogni. Co-prodotto da Francia, Cina e Giappone, Al di là delle montagne è la pellicola drammatica di Jia Zhang-Ke e racconta la storia di una donna e del suo rapporto con il figlio, ostacolato da un cinico ex marito. Dal rapporto madre/figlio, passiamo a quello tra padre e figlia con Florida, di Philippe Le Guay. Claude inizia ad avere i primi sintomi della demenza senile, ma a tutti i costi vuole realizzare il suo più grande desiderio: andare a trovare la figlia Alice che vive in Florida.

    Sono quattro le pellicole prodotte (e coprodotte) dall’Italia che da oggi troverete in sala. Si parte con Il Ministro, di Giorgio Amato. L’imprenditore Franco non se la sta passando bene con la sua azienda e decide di corrompere un ministro per assicurarsi un appalto importante. Insieme a parenti e amici organizza una serata molto particolare. Modestino di Nenna è il regista di Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli, commedia che racconta la storia di un gruppo di ragazzi diversamente abili impegnati in un progetto di volontariato presso una clinica psichiatrica. Quando la clinica avrà problemi finanziari, i ragazzi si mobiliteranno per aiutare tutto lo staff e i pazienti. Il racconto di una Napoli lontana dagli stereotipi è al centro di La buona uscita, di Enrico Iannaccone, mentre Krzystof Zanussi dirige Corpo Estraneo, coprodotto da Italia, Polonia e Russia. Il film racconta la storia di un uomo che per amore si trasferisce in Polonia, ma qui troverà una serie di ostacoli apparentemente duri da sormontare.

    Concludiamo con due generi cinematografici dedicati a pubblici ben specifici. Per i più piccoli, Robinson Crusoe è il film di animazione che viene dal Belgio e racconta la storia di un gruppo di animali che vive su un’isola sperduta nell’Oceano. Un giorno, dopo una violenta tempesta, si accorgono che il mare ha trascinato a riva uno strano essere: un uomo. Per il documentario, infine, Patricio Guzmán porta in sala Nostalgia della luce: uno sguardo sul passato tormentato del Cile visto attraverso il suo cielo terso e il ritrovamento di alcune mummie di epoca precolombiana nel deserto di Atacama.

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 28 aprile

    Nuovo appuntamento con weekend al cinema, la nostra rubrica che vi informa sui nuovi titoli in sala pronti per essere visti durante il fine settimana. L’ultimo weekend al cinema di aprile si apre all’insegna del disaster movie con 10 Cloverfield Lane (in foto). Con John Goodman, Mary Elizabeth Winstead e John Gallagher jr., il film, diretto da Dan Trachhtenberg, è un progetto parallelo di Cloverfield, film del 2008 di Matt Reeves. Michelle, dopo un incidente d’auto, si risveglia ammanettata ad un letto in un rifugio sotterraneo. Con lei ci sono due uomini, uno dei quali le rivela di averle salvato la vita e che tutta la razza umana è stata sterminata a seguito di un attacco batteriologico. Ma qualcosa di sinistro si nasconde dietro quell’uomo.

    Per il genere animazione, Fuga dal pianeta Terra è la pellicola di Cal Brunker che racconta le avventure di due fratelli alieni che devono affrontare i più temibili (e poco intelligenti) abitanti dello spazio: gli esseri umani. Kate Winslet è la protagonista di The Dressmaker – Il diavolo è tornato, di Jocelyn Moorhouse. Siamo nel 1951 e dopo decenni, Tilly torna nel paesino da cui era stata esiliata, ma questa volta lo fa in gran stile: la donna, infatti, ha fatto carriera ed è diventata una famosa stilista. Realizzare abiti per i suoi concittadini è un modo per scoprire alcune cose del suo passato rimaste nascoste. Gus Van Sant, invece, è alla regia di La foresta dei sogni, film con Matthew McConaughey e Ken Watanabe. Arthur Brennan ha deciso di suicidarsi e per farlo si reca nella Foresta dei Suicidi ai piedi del monte Fuji in Giappone. Qui incontra Takumi Nakamura, anch’egli intenzionato a togliersi la vita. Ma il loro incontro sarà l’inizio di un’avventura tra i labirinti delle loro menti.

    Per quanto riguarda l’Italia, iniziamo con il drammatico Zeta, di Cosimo Alemà. Ambientato nella periferia di Roma, il film è una storia di formazione che ha per protagonista un giovane rapper nella sua strada verso il successo. Giulio Base dirige Massimo Boldi e Max Tortora in La coppia dei campioni: un viaggio tra le strade di Europa di due persone appartenenti a due mondi molto diversi. Ma alla base un unico obiettivo: fotografare la Coppa dei Campioni alla finale di Champions League. InFernet di Giuseppe Ferlito porta in scena cinque storie che si intersecano tra loro e che riguardano il lato oscuro della Rete. Nel cast anche Remo Girone, Roberto Farnesi e Ricky Tognazzi. La grande rabbia di Claudio Fragasso racconta la nostra società attraverso due personaggi: un ragazzo di colore che partecipa ad incontri clandestini di combattimento a mani nude e un giovane romano che lavora in un pub, ma che si fa mantenere dal padre e dal fratello più piccolo.

    Vi ricordiamo che oggi è l’ultimo giorno per poter vedere al cinema Lui è tornato, il film di David Wnendt che è diventato il caso cinematografico dell’anno in Germania. La pellicola è presente sul catalogo Netflix, ma per tre giorni (dal 26 al 28 aprile) sarà distribuito nelle sale del nostro Paese. Sempre dalla Germania arriva Lo Stato contro Fritz Bauer, di Lars Kraume. Il film racconta le vicende che hanno portato il procuratore generale tedesco Fritz Bauer a contattare il Mossad, i servizi segreti israeliani, per scoprire dove si trovasse Adolf Eichmann, ex tenente colonnello delle SS. Cile, Francia e Spagna sono i Paesi di produzione del suggestivo documentario La memoria dell’acqua: il ricordo dell’eccidio perpetrato dal regime di Pinochet vive in un racconto che parte da una riflessione sulla vita e sull’elemento naturale indispensabile per la sopravvivenza, l’acqua. Dalla Francia la commedia Benvenuti…ma non troppo, diretta da Alexandra Leclère: a causa di un inverno molto rigido, a Parigi viene stabilito che gli abitanti con case di grandi dimensioni devono ospitare precari e senza tetto. Quando due famiglie ostili al provvedimento si troveranno ad affrontare questa realtà, ci sarà da ridere (e da riflettere). Infine, Dalibor Matanic dirige Sole Alto, film drammatico ambientato a Zagabria in tre momenti diversi: nel 1991, nel 2001 e nel 2011. Protagonisti sono tre coppie di persone che devono affrontare guerra e odio etnico tra serbi e croati.

    Read more »
  • ,

    Weekend al cinema: i film in sala dal 21 aprile

    Complice la Festa della Liberazione, quello che sta per iniziare sarà un lungo weekend al cinema, il penultimo di aprile. Vediamo quali sono i nuovi titoli che da oggi andranno ad arricchire le programmazioni delle sale italiane e partiamo proprio dai film prodotti nel nostro Paese. Roberto Andò dirige Toni Servillo nel drammatico Le Confessioni (in foto). All’indomani di un importante summit, i ministri dell’economia di otto Paesi si ritrovano in un resort di lusso e con loro soggiornano anche tre ospiti voluti dal direttore del Fondo Monetario Internazionale, Daniel Roché: una rock star, una scrittrice di best seller e un monaco. Roché chiede al monaco di confessarlo e poco dopo viene ritrovato morto: omicidio o suicidio?

    Dal Giffoni Film Festival arriva Grotto, il film di avventura firmato da Micol Pallucca con un cast di esordienti. Finiti in una grotta, tre bambini cercano il modo per tornare in superficie. In loro aiuto arriverà uno strano essere, una stalagmite in gradi di emettere suoni e di muoversi. Stefania Rocca e Moise Curia sono tra i protagonisti di Abbraccialo per me, film drammatico di Vittorio Sindoni ambientato in Sicilia. Il film racconta la storia di un ragazzo con gravi problemi mentali e di come la sua situazione arriverà a sconvolgere la vita di tutto un paese. Orazio Guarino è alla regia di Sp1ral con Marco Cocci: un giovane regista italiano emigrato a New York torna nel suo paese di origine dopo la morte del padre. Qui si riapriranno alcune ferite del passato e i suoi disturbi borderline si acuiranno pericolosamente. Per gli amanti del documentario, I ricordi del fiume è il film di Gianluca De Serio e Massimiliano De Serio che racconta la vita nel platz, una delle più grandi baraccopoli d’Europa  sugli argini del fiume Stura a Torino.

    Dall’Italia spostiamoci negli USA. Due le pellicole che arrivano da Oltreoceano: la prima è Zona d’ombra – Una scomoda verità di Peter Landesman. Will Smith interpreta un anatomopatologo di origini nigeriane non ben integrato con la società americana che deve investigare sulla morte di Mike Webster, leggenda del football americano. Ciò che scoprirà metterà in serio pericolo la sua carriera e la sua famiglia. Per il thriller, invece, John Hillcoat dirige Casey Affleck, Chiwetel Ejiofor, Michale K. Williams, Gal Gadot, Woody Harrelson e Kate Winslet in Codice 999. Una banda di ex militari e poliziotti corrotti cerca di mettere a segno il colpo più grande della loro carriera criminale, pilotati dalla russa Irina.

    Infine torniamo in Europa con l’horror The other side of the door di Johannes Roberts. Durante una tranquilla vacanze, una famiglia viene colpita da una grande tragedia: il figlio più piccolo muore. Venuta a conoscenza di un antico rituale in grado di riportare indietro il bambino, la madre si avventura alla ricerca di un antico tempio. Qui scoprirà la porta che separa il regno dei vivi da quello dei morti, ma disobbedisce all’ordine di non aprirla. Da oggi arriva nei nostri cinema il caso cinematografico dell’anno in Spagna, Truman, di Cesc Gay. Con Javier Càmara e Ricardo Darìn, il film racconta la storia di due amici, Tomas e Julian, che si ritrovano a Madrid e, nonostante a Julian restino ancora pochi giorni da vivere, i due si rifiutano di inscenare un addio. Tante le decisioni pratiche da prendere ed una di queste riguarda le sorti di Truman, il cane di Julian.

    Read more »
  • ,

    Pasqua al cinema: i film in sala dal 24 marzo

    Quest’anno la Pasqua al cinema è all’insegna della commedia, ma soprattutto segna l’inizio ufficiale della stagione dei cinecomics. Lo aspettavamo da un po’ e da ieri, 23 marzo, è arrivato nelle sale italiane Batman v Superman: Dawn of Justice (in foto). Diretto da Zack Snyder, il film riunisce in un’unica pellicola due icone dei fumetti DC, l’Uomo di Acciaio e il Cavaliere Oscuro, interpretati rispettivamente da Henry Cavill e Ben Affleck. Nel cast troviamo anche Gal Gadot, Jeremy Irons, Amy Adams e Jesse Eisenberg.

    Avete il vestito giusto per partecipare ad un maestoso matrimonio? La famiglia più chiassosa del cinema torna dopo 12 anni con Il mio grosso grasso matrimonio greco 2. Sequel della pellicola del 2002, il film vede i Portokalos alle prese con un segreto di famiglia e con l’organizzazione di nuove nozze. E tutti i riflettori, questa volta, sono puntati sugli straordinari Gus e Maria. Restando nella commedia, dalla Francia arriva Un momento di follia di Jean-François Richet con Vincent CasselFrançois Cluzet e Lola Le Lann. Antoine e Laurent sono due vecchi amici che trascorrono le loro vacanze in Corsica con le rispettive figlie. Una sera, la figlia di Antoine viene sedotta da Laurent e, senza rivelare il nome dell’uomo, si confida al padre. Il segreto riuscirà a rimanere tale a lungo?
    Alain Gsponer, invece, ci porta tra le vallate delle Alpi con Heidi. Rimasta orfana, la piccola Heidi cresce con la zia, ma quando questa riesce a trovare lavoro a Francoforte, la bimba viene affidata all’unico parente che può occuparsene, il nonno paterno, che vive in una baita in alta montagna. Nonostante l’inizio burrascoso, tra i due si forma un dolce legame, ma ben presto la zia torna per portare Heidi con sé in città, dove dovrà fare compagnia a Clara, costretta sulla sedia a rotelle.

    Continuiamo con la commedia: Un paese quasi perfetto, di Massimo Gaudioso, racconta le iniziative che il sindaco di un piccolo comune della Basilicata mette in atto insieme ai suoi cittadini per far ripartire l’economia del paese e combattere la dilagante disoccupazione. A metà tra commedia e dramma, invece, Il condominio dei cuori infranti è il poetico film di Samuel Benchetrit interpretato da Michael Pitt, Isabelle Huppert, Valeria Bruni-Tedeschi e Gustave Kerven. Il film racconta una serie di incontri e di situazioni al limite del surreale in un condominio di periferia. Uno sguardo nuovo e molto affascinante sulla banlieue.

    Dopo essere passato alla Festa del Cinema di Roma lo scorso ottobre, Land of Mine arriva nelle nostre sale con il suo carico di tensione. Il film, diretto da Martin Zandvliet, racconta una pagina poco nota della Seconda Guerra Mondiale: verso la fine del conflitto, i soldati tedeschi catturati dall’esercito danese, venivano condotti sulle coste della Danimarca per recuperare le mine che avevano installato per contrastare l’avanzata degli Alleati. Un racconto emotivamente coinvolgente che sconvolge come le esplosioni improvvise sulla sabbia. David Grieco, invece, interviene su uno degli omicidi più oscuri nella storia del nostro Paese: quello di Pier Paolo Pasolini. La Macchinazione, interpretato da uno straordinario Massimo Ranieri (incredibilmente somigliante al grande intellettuale italiano), ricostruisce gli ultimi tre mesi della vita di Pasolini, tra la scrittura del suo nuovo romanzo, Petrolio, il montaggio di Salò e la burrascosa relazione con Pino Pelosi, proponendo un’ipotesi molto realistica sulla tragica notte del 2 novembre 1975. Rapporto madre/figlio e dramma di essere curdi in Turchia sono i temi al centro di La canzone perduta, film di Erol Mintas, racconta la storia di Alì, professore di origini curde, costretto a lasciare la sua casa di Tarlabasi, quartiere di Istanbul popolato da curdi, e a trasferirsi con la madre in periferia.

    Read more »
Back to Top