LOGO
  • ,

    Tutto può accadere a Broadway: La screwball comedy di Bogdanovich

    In sala da giovedì 29 ottobre, Tutto può accadere a Broadway, presentato nel 2014 al Festival di Venezia, segna il ritorno al cinema come regista di Peter Bogdanovich. Un ritorno all’insegna della comicità pura, mai volgare, che strizza l’occhio al cinema USA degli anni Cinquanta senza dimenticare il presente. Wes Anderson e Noah Baumbach tra i produttori esecutivi della pellicola.

     3stelleemezzo

    Distribuita in Italia con il titolo di Tutto può accadere a Broadway, She’s Funny That Way è la brillante screwball comedy che segna il ritorno al cinema del regista Peter Bogdanovich. Con un ritmo incalzante e una serie di situazioni al limite dell’inverosimile tipiche del genere, Bogdanovich appone la sua firma su una pellicola esilarante facendo l’occhiolino ai cinefili di tutto il mondo.

    Protagonista della storia è la call girl Isabella Patterson (Imogen Poots), la cui vita cambia nel giro di “un minuto newyorkese” quando incontra il regista frustrato Arnold Albertson (Owen Wilson), filantropo che le offre 30.000 dollari per realizzare i suoi sogni a patto di smettere di fare la squillo. Isabella vuole diventare un’attrice di teatro e così si reca al suo primo provino per un ruolo da protagonista. E, ironia della sorte, il regista dello spettacolo è proprio Arnold. Si innesca, così, una serie di eventi inaspettati e di equivoci incredibili che coinvolgono non solo Isabella e Arnold, ma anche altri personaggi: dalla moglie di Arnold, l’attrice Delta Simmons (Kathryn Hahn), alla psicoterapeuta di Isabella, Jane (Jennifer Aniston), fino allo scrittore della pièce teatrale (Will Forte) e all’attore Seth Gilbert (Rhys Ifans).

    Bogdanovich con classe ed eleganza omaggia tutto un genere che ha fatto la fortuna della cinematografia statunitense degli anni ’50/’60: cita Lubitsch (soprattutto Fra le tue braccia, film del 1946), ricorda il migliore Woody Allen e omaggia Colazione da Tiffany di Blake Edwards. Come la Holly Golightly di Audrey Hepburn, anche la Isabella Patterson (alias la squillo Glo Stick) interpretata dalla talentuosa Imogen Poots, crede “nel rosa, nel ridere come miglior modo per bruciare le calorie, nei baci, nel diventare forte quando tutto sembra non andare nel verso giusto, nelle ragazze felici che sono le più belle della Terra, nel domani che sarà un altro giorno e nei miracoli. Soprattutto nei miracoli“.

    Ma Tutto può accadere a Broadway non è solo un film ricco di citazioni. Bogdanovich, con un occhio al passato, mette in scena il presente, con le sue ossessioni, le sue manie, i suoi timori: e lo fa grazie all’intelligenza di una sceneggiatura davvero ben scritta e alle interpretazioni degli attori, che restituiscono personaggi brillanti per la loro carica ironica e comica. Un film che scorre in maniera piacevole, che non stanca e che, anche se non conquista da subito, riesce a mantenere alta l’attenzione di chi lo sta guardando, regalandoci un finale davvero sorprendente.

    Read more »
Back to Top