LOGO
  • ,

    Per Miniero e Faenza riprese in Alto Adige

    Luca Miniero e Roberto Faenza stanno girando due film in Alto Adige dopo aver ottenuto il sostegno della BLS – Film Fund & Commission.
    Iniziate nelle scorse settimane, i due film arricchiranno la primavera altoatesina.
    Si tratta di  Anita B. (titolo provvisorio) di Roberto Faenza, prodotto da Jean Vigo Italia e co-prodotto da Cinemaundici e la nuova commedia di Luca Miniero Un Boss in Salotto – Titolo Non Definitivo.
    La produzione di del primo sta girando in questi giorni tra Bolzano e dintorni.
    Nel cast una rosa di attori internazionali come Eline Powell, Robert Sheehan e Andrea Osvart. La sceneggiatura, scritta dallo stesso Roberto Faenza insieme con Edith Bruck, è ambientata nel 1945 in un villaggio dell’Europa orientale. Questa la sinossi: La Seconda guerra mondiale è appena terminata e la giovanissima Anita, dopo essere sopravvissuta ai campi di concentramento, trova ospitalità presso la famiglia della zia paterna, Monika. La vita pone Anita di fronte a nuove sfide e ad un amore burrascoso che deve affrontare con coraggio e determinazione per riuscire a realizzare i propri sogni.
    L’altro, prodotto da Cattleya in collaborazione con Warner Bros. Pictures, vanta un cast di eccezione con le presenze di Paola Cortellesi, Rocco Papaleo, Luca Argentero e Angela Finocchiaro. Quella di Miniero è una commedia familiare moderna che fa ridere e al contempo riflettere sulla camorra, sulla vita e su tutte le famiglie imperfette che, spesso però, si rivelano il posto più caldo dove stare.

    Dal 2010 la BLS gestisce il Fondo che la Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige mette a disposizione per sostenere le produzioni di documentari, lungometraggi e serie televisive realizzati totalmente o in parte sul territorio provinciale. Per il 2013 la Provincia Autonoma di Bolzano ha confermato per la Film Commission lo stesso fondo dell’anno 2012: 5 milioni di euro, destinati al sostegno di progetti cinematografici e televisivi di ogni genere, con particolare attenzione alle co-produzioni tra il mercato di lingua italiana e quello di lingua tedesca. Per usufruire del Fondo della BLS è necessario che le produzioni reinvestano sul territorio almeno il 150% del contributo ricevuto. Il Fondo può essere destinato come finanziamento per la produzione, come finanziamento separato per la pre-produzione e, infine, come finanziamento combinato, ovvero sia per la pre-produzione sia per la produzione.

    Read more »
Back to Top