LOGO
  • ,,

    Carlo Verdone presenta ‘Alberto il grande! – I due amici: Sordi e Scola’

    “Qui c’è tutto il suo mondo e l’emozione è tanta”. E’ un Carlo Verdone emozionato e quasi commosso quello che, nei panni del presidente della Fondazione Alberto Sordi per i Giovani, ci accoglie nella casa-museo di Albertone a Roma. L’occasione è la presentazione di Alberto il grande! – I due amici: Sordi e Scola la rassegna cinematografica dedicata ad Alberto Sordi e curata da Luca Verdone in programma dal 3 al 9 luglio a Roma: un ciclo di proiezioni gratuite che si terrà in un’arena di 500 posti allestita nel piazzale antistante la villa in cui visse l’attore fino al giorno della sua scomparsa il 24 febbraio 2003. L’evento, alla sua seconda edizione dopo il grande successo di pubblico dello scorso anno, vuole rende omaggio al grande regista Ettore Scola recentemente scomparso e al quale Albertone fu legato, oltre che da una proficua collaborazione artistica, anche da una profonda amicizia.
    Ad inaugurare la rassegna il prossimo 3 luglio alle 21.00 La più bella serata della mia vita diretto da Scola nel 1972 e prodotto da Dino De Laurentiis, e a condurre la serata sarà Pippo Baudo che insieme a Walter Veltroni e alla famiglia Scola alla presenza di amici, colleghi ed ex collaboratori, ricorderanno Alberto Sordi ed Ettore Scola.

    La rassegna è organizzata congiuntamente dalla Fondazione Museo Alberto Sordi, presieduta da Italo Ormanni e con la presidenza onoraria di Walter Veltroni, e dalla Fondazione Alberto Sordi per i Giovani, presieduta da Carlo Verdone, in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale ed ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Roma Capitale. Un ringraziamento speciale va alla Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis e a Cinecittà Luce. Media partner dell’evento sarà Dimensione Suono Roma, il ritmo della Capitale.

    Tra i film in cartellone anche “Lo scapolo” (lunedì 4 luglio ore 21.00), “Un americano a Roma” (martedì 5 luglio ore 21.00), “Accadde al commissariato” (mercoledì 6 luglio ore 21.00), “Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Africa” (giovedì 7 luglio ore21.00), “Romanzo di un giovane povero” (venerdì 8 luglio ore 21.00), “I due nemici” (sabato 9 luglio ore 21.00), unico film fuori dall’omaggio.

    Servizio a cura di NrCinema News.

    Read more »
  • ,,

    Cristian e Palletta contro tutti – Intervista a Libero De Rienzo

    Insieme a Pietro Sermonti l’attore è il protagonista di un film “corsaro” che ci parla “di una crisi totale”. A dirigerlo è lo scrittore Antonio Manzini, qui al suo esordio da regista dopo diverse esperienze da sceneggiatore (Come Dio Comanda, Il siero della vanità). In sala dall’8 giugno.

    Servizio a cura di Nr Cinema News.

    Read more »
  • ,,

    Globi d’Oro 2016 – Intervista a Gabriele Mainetti

    Un remake di ‘Lo chiamvano Jeeg Robot? Me lo hanno già proposto 5 produttori americani. Ma prima di decidere voglio aspettare l’uscita del film a gennaio nelle sale statunitensi

    Il regista di Lo chiamavano Jeeg Robot, premiato con un Globo d’Oro come  Miglior Film, ci rivela qualche piccolo segreto sul futuro del film rivelazione dell’anno, che potrebbe avere addirittura un remake oltreoceano.

    Servizio a cura di NR Cinema News.

    Read more »
  • ,,

    Trame 6. – Intervista a Paolo Briguglia

    In questo paese la corruzione è un fenomeno devastante ed ha sulla collettività degli effetti molto gravi. In Italia abbiamo perso il senso di collettività e appartenenza, ma iniziative come Trame ci permettono di trovare l’occasione per essere collettività e ritrovarsi insieme per parlare, raccontare e ascoltare certi temi

    Una chiacchierata con Paolo Briguglia alla presentazione della sesta edizione del ‘Festival dei Libri sulle Mafie’ (in programma dal 15 al 19 giugno a Lamezia Terme) che quest’anno declinerà il tema della libertà nei suoi molteplici eventi.
    Il prossimo 15 giugno l’attore palermitano sarà ospite della manifestazione  con un reading d’apertura, ‘Un’impresa libera….costi quel che costi’. Libertà dal racket, dalla corruzione, dall’usura, dalla contraffazione, dalla violenza attraverso una selezione di testi – di Thar Ben Jelloun e di Roberto Saviano, la lettera di Libero Grassi al “Caro estortore” e una versione rivisitata, la lettera di Giorgio Ambrosoli alla moglie Annalori.

    Read more »
  • ,

    17° Festival del Cinema Europeo – Intervista a Maria Tilli

    Al Festival del Cinema Europeo abbiamo incontrato la regista de La gente resta, documentario sulla più grande industria siderurgica d’Europa.
    Ambientato nella città di Taranto, dove ha sede l’Ilva, il documentario racconta la vita e le vicissitudini delle persone che hanno deciso di restare a vivere di fianco alle ciminiere attivate nel 1965.

    Servizio a cura di NrCinema News.

    Read more »
Back to Top