LOGO adv-468x60
  • ,,

    American Crime Story trova la sua Donatella Versace, sarà Penélope Cruz

    Il superproduttore Ryan Murphy ha appena trovato la sua Donatella Versace. Sarà Penélope Cruz a interpretare la stilista italiana nella terza stagione di American Crime Story, la serie antologica dedicata ai famosi casi di cronaca, che racconterà l’omicidio del fratello di Donatella, Gianni, ad opera del serial killer Andrew Cunanan.

    L’attrice di Tutto su mia madre e Vicky Christina Barcelona sarà di fatto la protagonista della serie e reciterà al fianco di Edgar Ramirez (Point Break, La Ragazza del Treno) che interpreterà Gianni e dell’attore di Glee Darren Criss che sarà il killer Cunanan. Il casting della Cruz arriva a quasi cinque mesi dal rumor, poi smentito dallo stesso Murphy, che voleva Lady Gaga come interprete del ruolo. A far pensare alla pop star italo-americana erano stati l’amicizia che la lega a Donatella Versace e il fatto di aver già collaborato con Murphy nel progetto parallelo American Horror Story.

    La ricostruzione della storia di Gianni Versace sarà tratta dal libro Vulgar Favors, scritto dalla giornalista di Vanity Fair Maureen Orth. L’adattamento sarà invece curato dallo scrittore inglese Tom Rob Smith, autore tra gli altri del bestseller Bambino 44. Smith scriverà i primi due episodi e presterà la sua penna anche per una serie di puntate successive. Le riprese sui set di Los Angeles e di Miami inizieranno ad aprile e la data d’uscita è prevista per il 2018 dopo la messa in onda della seconda stagione del telefilm dedicata invece all’uragano Katrina. La prima stagione di American Crime Story, intitolata Il caso O.J. Simpson, si è aggiudicata un Emmy come miglior serie limitata ed è stata trasmessa con successo anche in Italia, prima su Fox Crime e poi in chiaro su Rai4.

    Read more »
  • ,,

    Mindhunter: primo trailer della serie di David Fincher

    David Fincher torna a lavorare con Netflix per una nuova serie: Mindhunter. Dopo il successo di House of Card, la collaborazione tra il regista, nominato due volte al Premio Oscar, e il colosso dello streaming si concentra, questa volta, sul crime, con due agenti dell’FBI impegnati a trovare una soluzione ad alcuni crimini irrisolti alla fine degli anni Settanta.
    Netflix ha reso disponibile online il primo teaser trailer della serie, che sarà rilasciata ad ottobre 2017. Mindhunter, scritta da Joe Penhall, si basa sul libro Mind Hunter: Inside FBI’s Elite Serial Crime Unit di John E. Douglas e Mark Olshaker e si comporrà di dieci episodi, ispirandosi proprio alla vicende vissute in prima persona da Douglas.
    Al momento non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sulla trama, ma sappiamo che nel cast troveremo Jonathan Groff e Holt McCallany come protagonisti, affiancati da Cotter Smith, Anna Torv e Hannah Gross. Oltre a Fincher, si occuperanno della regia di alcuni episodi anche Tonias Lindholm, Andrew Douglas, Asif Kapadia, mentre tra i produttori figura anche il nome di Charlize Theron. Vi lasciamo alle immagini del trailer in lingua originale.

    Read more »
  • ,,

    Benedict Cumberbatch protagonista di una nuova serie tv

    Ancora tv per Benedict Cumberbatch e ancora adattamenti di romanzi di successo. Dopo Sherlock, l’attore britannico non sarà solo nel cast della produzione BBC The Child in Time, tratta da Ian McEwan, ma avrà anche il ruolo di protagonista nella serie Melrose, prodotta da Showtime e tratta dai romanzi di Edward St. Aubyn.
    Coprodotta da Sky e scritta da David Nicholls, Melrose si comporrà di cinque episodi e racconterà la vita di Patrick Melrose, un playboy aristocratico che, per cancellare i ricordi di una brutta infanzia, si affida a droghe di vario genere, muovendosi tra Inghilterra, Stati Uniti e Francia in tre momenti storici diversi: dagli anni Sessanta fino agli inizi del 2000.
    Sono un gran fan  di quei romanzi da molti anni – ha dichiarato Cumberbatche l’adattamento di David Nicholls è davvero strepitoso. Sono molto felice di far parte di questo progetto“. Oltre ad impegnarsi come attore nella serie, l’attore, candidato al Premio Oscar nel 2015 per The Imitation Game, sarà anche produttore della miniserie.

    Read more »
  • ,,

    Okja: il teaser del film Netflix con Tilda Swinton

    Disponibile su Netflix dal prossimo 28 giugno, Okja è il nuovo film di Bong Joon-ho, uno dei più importanti registi sudcoreani dei nostri giorni, di cui potete vedere il primo teaser trailer in calce a questa news.
    La pellicola, prodotta da Netflix, vede la partecipazione, nel cast, di grandi star occidentali: Tilda Swinton, Jake Gyllenhaal, Giancarlo Esposito, Paul Dano e Lily Collins. Scritto dallo stesso Joon-ho, Okja racconta la storia di un’amicizia davvero profonda. Mija è una ragazzina pronta a rischiare qualsiasi cosa pur di impedire ad una potente multinazionale di rapire il suo migliore amico, un mastodontico animale di nome Okja. Nel suo viaggio intorno al mondo, Mija dovrà affrontare dure realtà come la sperimentazione di alimenti geneticamente modificati, la globalizzazione, l’ecoterrorismo e l’ossessione dell’umanità nei confronti dell’immagine e dell’autopromozione. Non è la prima volta che la Swinton lavora con il regista sudcoreano: nel 2013, infatti, attrice e regista avevano collaborato in Snowpiercer, il cinecomic fantascientifico che aveva come protagonista Chris Evans.
    Di seguito il trailer di Okja in lingua originale con i sottotitoli.

    Read more »
  • ,,

    The Leftovers: primo trailer dell’ultima stagione

    La terza e, purtroppo, ultima stagione di The Leftovers inizia a mostrarsi. La HBO, infatti, ha rilasciato sul suo canale YouTube il primo teaser trailer di questa nuova stagione, con protagonisti Kevin (Justin Theroux) e Nora (Carrie Coon).
    Dopo i fatti di Mapleton raccontati nella prima stagione e quelli di Jarden della seconda, questa volta i due protagonisti abbandoneranno il proprio Paese e si ritroveranno in Australia. A giudicare dal trailer, i due nascondono qualche segreto e viste le immagini, questa serie ci riserverà molte sorprese. Quello che più ci interessa, però, è sapere verso quale direzione il racconto procederà: dopo una seconda stagione ricca di colpi di scena con puntate che hanno messo Kevin in situazioni borderline tra la vita e la morte, la curiosità di sapere cosa hanno realizzato Damon Lindelof e Tom Perrotta è molto alta. La stessa Coon si è sbilanciata affermando che “il finale è soddisfacente. C’erano tante direzioni che la serie avrebbe potuto prendere, ma sento in cuor mio, e in quello di Nora, che questa sia stata la scelta giusta“.
    Il primo degli otto episodi andrà in onda su HBO il prossimo 16 aprile e nel cast, oltre a Therou e a Coon, ritroveremo anche Amy Brenneman, Christopher Eccleston, Liv Tyler, Chris Zylka, Margaret Qualley, Regina King e Kevin Carroll, mentre non ci sarà Ann Dowd, che interpreta Patti.

    Read more »
  • ,,

    Daniele Vicari dirigerà una serie sul caso Cucchi

    Il suo nome è garanzia di qualità, negli anni ha legato la sua carriera a un certo cinema italiano di impegno civile. Dopo l’indagine del quotidiano precario e frammentato di Sole cuore amore, Daniele Vicari torna dietro la macchina da presa per raccontare un’altra pagina buia del nostro paese, come era già successo con Diaz. E lo fa ancora in collaborazione con la Fandango di Domenico Procacci che annuncia di aver acquisito i diritti per un adattamento cinematografico/televisivo del libro di Carlo Bonini, ‘Il Corpo Del Reato’, sulla “tremenda e ingiustificabile vicenda vissuta da Stefano Cucchi e dalla sua famiglia”. Il libro racconterà il caso Cucchi “tracciandone tutto l’iter processuale, sino ai recenti e clamorosi sviluppi che hanno portato alla richiesta di rinvio a giudizio di cinque Carabinieri”.

    La conferma arriva direttamente da Procacci, che precisa: “Stiamo lavorando ad un progetto di serie TV. Il broadcaster non è ancora definito, ma è intanto iniziato il lavoro di scrittura che vede coinvolto lo stesso Bonini insieme a Daniele Vicari, Laura Paolucci ed Emanuele Scaringi, lo stesso gruppo di scrittura di ‘Diaz’. A Daniele Vicari, con cui lavoriamo sin dal suo esordio, verrà affidata la regia”.

    La storia

    Stefano Cucchi fu arrestato a Roma il 15 ottobre del 2009 dopo essere stato trovato in possesso di 21 grammi di hashish. Morì durante la custodia cautelare nel reparto detenuti dell’ospedale Sandro Pertini della capitale in circostanze non chiare, che avrebbero trasformato la vicenda in una dei casi giudiziari più controversi degli ultimi anni: l’autopsia rivelò la presenza di lesioni e traumi che Cucchi non riportava al momento dell’arresto. Il caso coinvolse diversi agenti di polizia penitenziaria, alcuni medici del Pertini e alcuni carabinieri e si sarebbe chiuso il 18 giugno del 2016 con il secondo processo d’appello che avrebbe assolto i 5 medici, gli unici imputati della vicenda, perchè “il fatto non sussite”.
    Ma lo scorso 17 gennaio, dopo la riapertura di un fascicolo di indagine del caso richiesta dalla famiglia, arriva il rinvio a giudizio per omicidio preterintenzionale e abuso di autorità nei confronti dei militari dell’arma Alessio Di Bernardo, Raffaele D’Alessandro e Francesco Tedesco (i carabinieri presenti nelle due caserme dove avvenne prima l’identificazione, poi la custodia), accusati di aver colpito Cucchi con schiaffi, pugni e calci, facendolo cadere e procurandogli lesioni divenute mortali per una successiva condotta omissiva da parte dei medici curanti.

     

    Read more »
  • ,,

    Feud: il trailer della nuova serie di Ryan Murphy

    Il padre di Glee, American Horror Story e American Crime Story, Ryan Murphy, sta per tornare in tv con una nuova e promettente serie antologica. Si tratta di Feud: Bette and Joan, che avrà la sua première su FX negli USA il prossimo 5 marzo. Il canale televisivo ha diffuso il trailer ufficiale della prima stagione, che si basa sul libro Best Actress di Jaffe Cohen e Michael Zam.
    La serie intende ripercorrere le più famose e aspre faide della storia e le protagoniste di questa prima stagione saranno due immortali stelle del cinema: Joan Crawford e Bette Davis. Interpretate rispettivamente da Jessica Lange e Susan Sarandon, le due donne saranno protagoniste di un vero e proprio scontro tra Titani durante le riprese dell’unico film che hanno girato insieme, Che fine ha fatto Baby Jane?, pellicola del 1962 diretta da Robert Aldrich.
    Oltre alle due grandi attrici citate, il cast della serie si compone anche di Catherine Zeta-Jones, Judy Davis, Alfred Molina, Stanley Tucci, Sarah Paulson e Kathy Bates. Di seguito il trailer della serie.

    Read more »
  • ,,

    Nicolas Winding Refn scrive e dirige una nuova serie per Amazon

    Si intitolerà Too Old To Die Young e sarà la serie che il regista Nicolas Winding Refn scriverà e dirigerà per Amazon. Dopo i successi di Drive e The Neon Demon, il regista danese racconterà il sottobosco criminale di Los Angeles concentrandosi su un piccolo gruppo di malviventi danesi coinvolti in un traffico di droga.
    Stando alle primissime dichiarazioni del regista, la serie, scritta a quattro mani con il fumettista Ed Brubaker, si ispirerà alla trilogia Pusher dello stesso Refn, uscita tra il 1996 e il 2005, e vuole essere “un viaggio esistenziale dall’essere killer al diventare una sorta di protettore della Città degli Angeli“.
    Al momento non si conoscono i nomi degli attori che comporranno il cast e, molto probabilmente, saranno svelati nei prossimi giorni. Amazon, che da relativamente poco è diventata molto attiva nell’offrire un servizio di streaming su abbonamento con Prime Video, in Italia da dicembre scorso, ha ordinato dieci episodi della serie senza chiedere un episodio pilota, come ha fatto con David O. Russell, certa di poter contare su un nome quale quello di Refn.

    Read more »
  • ,,

    Iron Fist: il trailer della nuova serie Netflix

    Netflix ha pubblicato il trailer della sua nuova serie dedicata all’universo Marvel. Stiamo parlando di Iron Fist, che sarà online a partire dal prossimo 17 marzo.
    Dopo Daredevil, Jessica Jones e Luke Cage, Iron Fist è la quarta serie originale di Netflix prodotta dalla Marvel e anticiperà The Defenders, che vedrà i quattro supereroi combattere insieme per difendere New York. Protagonista della nuova serie è Danny Rand, un miliardario che dopo tanti anni di assenza ritorna nella Grande Mela. Quando Danny sarà intenzionato a riprendere in mano le redini dell’azienda del padre, si dovrà scontrare con una serie di temibili nemici, ma il giovane saprà fronteggiarli grazie alla sua padronanza delle arti marziali, ma, soprattutto, grazie alla capacità di evocare la potenza del Pugno d’Acciaio.
    Ad interpretare il protagonista, troveremo Finn Jones, attore britannico noto al pubblico delle serie tv per aver interpretato Loras Tyrell in Game of Thrones. Nel cast ci saranno anche Jessica Henwick, David Wenham e Rosario Dawson, nel ruolo dell’infermiera Claire Temple, apparsa già nelle altre tre serie Netflix.
    Di seguito il trailer in italiano della serie.

    Read more »
  • ,,

    Annette Bening nel cast di Katrina: American Crime Story

    Dopo il successo di The people v. O.J. Simpson: American Crime Story, continuano a vele spiegate i lavori di preproduzione del secondo capitolo della saga prodotta da Ryan Murphy. FX ha ufficializzato l’ingresso nel cast di Annette Bening, quattro volte candidata all’Oscar e vincitrice di due Golden Globe.
    Questa seconda stagione sarà dedicata alla devastazione lasciata dall’uragano Katrina, che nell’agosto 2005 causò la morte di quasi 2000 persone e danni per un totale di 100 miliardi di dollari. La Bening interpreterà il ruolo di Kathleen Blanco, governatrice della Louisiana in quel periodo.
    Ma i fan della serie antologica dovranno aspettare ancora a lungo prima di vedere i nuovi episodi. La produzione, infatti, ha confermato che lo show non andrà in onda prima del 2018. John Landgraf, CEO di FX Network, ha però assicurato che tra la seconda stagione e la terza, che sarà dedicata all’omicidio di Gianni Versace, trascorreranno solo sei mesi e, nonostante la terza stagione sarà girata per prima, Katrina andrà in onda prima. I ritardi relativi alle riprese della seconda stagione sono da collegare ai tanti impegni del cast e ad alcuni problemi di produzione relativi alle location.
    The people v. O.J. Simpson: American Crime Story ha ottenuto ben 22 candidature agli Emmy Awards, vincendone nove, e cinque ai Golden Globe, portandone a casa due. Dal 16 gennaio è trasmessa in chiaro su Rai4.

    Read more »
Back to Top