LOGO
,

Al posto tuo, Croci: “Importante alleggerire i cuori degli spettatori”

Al posto tuo, Croci: “Importante alleggerire i cuori degli spettatori”

Al suo secondo film da regista, Max Croci si affida agli sceneggiatori Umberto Marino e Massimo di Nicola e alla coppia di attori Luca Argentero e Stefano Fresi per portare in sala una commedia sullo scambio di ruoli. Al posto tuo, buddy movie tutto italiano, sarà in sala a partire dal prossimo 29 settembre e, oltre ai due protagonisti, vede anche la partecipazione di Ambra Angiolini, Serena Rossi, Grazia Schiavo e Fioretta Mari.
Due aziende che lavorano nel settore ceramiche e sanitari vengono fuse, ma il posto di direttore creativo della nuova società può essere occupato solo da una persona. Così la nuova direzione propone a Luca Molteni (Luca Argentero) e Rocco Fontana (Stefano Fresi), direttori creativi delle società fuse, di trascorrere una settimana scambiandosi le vite. Sciupafemmine, narcisista, egocentrico e single il primo, padre di famiglia, perennemente a dieta e severo genitore il secondo: Luca e Rocco fanno di tutto per ottenere la posizione lavorativa e quello che si rivelava essere un crudele scherzo del destino (e della direzione aziendale), presto diventerà occasione per conoscersi meglio e imparare l’uno dall’altro.

L’idea di realizzare un buddy movie – afferma Max Crocimi divertiva molto. Questo è il mio secondo film, ma non ho vissuto l’ansia che, in genere, un regista vive quando realizza la sua seconda opera, anche perché ho iniziato a lavorarci quando ancora doveva uscire nelle sale il mio primo film, Poli Opposti“. Lo scambio di ruoli, posizioni o identità ha fatto la fortuna di tante commedie e grande ruolo, in questo genere di film, assume l’improvvisazione: “Sono molto preciso nel mio lavoro – continua il regista – e sul set arrivo sempre con il mio storyboard ben organizzato, quindi, in teoria, dovrei lasciare pochissimo spazio all’improvvisazione. In realtà non è così: quando trovo sul set idee geniali, che gran parte delle volte arrivano dagli attori, cerco sempre di capire in quale modo posso inserirla nel film. Ho lavorato così con tutti gli attori di Al posto tuo e credo fermamente che l’improvvisazione serva per formare anche meglio il gruppo con cui lavori, per misurarne l’empatia interna“.

L’idea di mettersi nei panni di un altro ha colpito molto i due attori protagonisti: “La sfida – commenta Stefano Fresiera divertente di per sé. Insomma, io stavo per vestire i panni di Argentero con la consapevolezza di sapere che nemmeno i suoi calzini mi sarebbero andati! Mi divertiva molto questa opportunità e infatti lavorare a questo film è stata un’esperienza molto divertente“. Veterano della commedia, Luca Argentero ha sposato subito il progetto: “Oltre ad una mia gioia intrinseca di abbracciare la commedia, ho accettato perché la proposta di fare parte di questo film mi arrivava da Max, con il quale avevo appena finito di girare Poli Opposti. Avevamo consolidato una reciproca fiducia, non solo dal punto di vista professionale. Max è quel genere di regista che conferisce al prodotto, in questo caso una commedia, una certa qualità, ci mette davvero la sua firma. Ammetto, però, che il mio sì è arrivato solo dopo che Stefano aveva accettato: ho subito pensato che il regalo più grande che potessi farmi sarebbe stato quello di confrontarmi con una persona che io stimo molto“.

Al posto tuo consente ai due protagonisti di fare un percorso di crescita, di rimettere totalmente in discussione le loro vite e per raccontarci questo scontro/incontro, Croci si serve di un genere che è croce e delizia della nostra cinematografia: “La commedia è vitale e credo sia importantissimo proporre qualcosa che, in un certo qual modo, alleggerisca i cuori degli spettatori. Sì, con la commedia è stato detto tanto, ma quello che mi auguro – conclude il regista – è che ce ne siano ancora tante altre“.

About the author
Augusto D'Amante

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top