LOGO
,,

Emmy Awards 2016: Tutti i vincitori

emmyawards2016

Sono stati assegnati ieri sera, al Microsoft Theatre di Hollywood, a Los Angeles, i “premi Oscar” della tv statunitense: la 68esima edizione degli Emmy Awards, come si aspettava, incorona la serie cult Game of Thrones come Miglior Serie Drammatica, mentre a Veep va il premio nella categoria Miglior Comedy. La serie fantasy ideata da David Benioff e D. B. Weiss porta a casa altre 11 statuette, mentre nella categoria degli attori, i vincitori sono Rami Malek, Tatiana Maslany, Jeffrey Tambor, Julia Louis-Dreyfus e Maggie Smith.
Dopo avervi mostrato, lo scorso luglio, le nomination, ecco l’elenco di tutti i vincitori di questa edizione 2016 degli Emmy.

Miglior serie drammatica
Game of Thrones – HBO

Miglior serie tv commedia
Veep – HBO

Miglior attore protagonista in una serie drammatica
Rami Malek, per Mr. Robot

Migliore attrice protagonista in una serie drammatica
Tatiana Maslany, per Orphan Black

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
Ben Mendelsohn, per Bloodline

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
Maggie Smith per Downton Abbey

Miglior attore protagonista in una serie comica
Jeffrey Tambor per Transparent

Miglior attrice protagonista in una serie commedia
Julia Louis-Dreyfus per Veep

Miglior attore non protagonista in una serie commedia
Louie Anderson per Baskets

Miglior attrice non protagonista in una serie commedia
Kate McKinnon per Saturday Night Live

Miglior miniserie
The People v O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attore protagonista in una miniserie o film TV
Courtney B. Vance, per The People v O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film TV
Sarah Paulson, per The People v O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film TV
Sterling K. Brown per The People v O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film TV
Regina King, per American Crime

Miglior regia per una serie drammatica
Miguel Sapochnik, per l’episodio La battaglia dei bastardi di Game of Thrones

Miglior regia per una serie commedia
Jill Soloway, per l’episodio Maschio in vista di Transparent

Miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico
Susanne Bier, per The Night Manager

Miglior regia per uno speciale varietà
Thomas Kail e Alex Rudzinski, per Grease: Live

Miglior sceneggiatura per una serie drammatica
David Benioff e D. B. Weiss, per l’episodio La battaglia dei bastardi di Game of Thrones

Miglior sceneggiatura per una serie commedia
Aziz Ansari e Alan Yang, per l’episodio Genitori di Master of None

Miglior sceneggiatura per miniserie, film o speciale drammatico
D. V. DeVincentis, per l’episodio Marcia, marcia, marcia di The People v O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior sceneggiatura per uno speciale varietà
Patton Oswalt, per Patton Oswalt: Talking for Clapping

Miglior varietà talk show
Last Week Tonight with John Oliver – HBO

Miglior film TV
Sherlock: l’abominevole sposa – PBS

Miglior talent show
The Voice – NBC

Miglior varietà di sketch
Key & Peele – Comedy Central

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top