LOGO
,,

Microbo e Gasolina: uno Stand by me alla francese

Microbo e Gasolina: uno Stand by me alla francese

Presentato nella sezione Alice nelle Città della Festa del Cinema di Roma il nuovo film di Michel Gondry, Microbe et Gasoil, è un romanzo di formazione che a volte sconfina nella fiaba moderna. In sala dal 5 aprile.

2stellemezzo

Due ragazzi molto diversi fra loro, un’amicizia che li farà cambiare, li farà crescere. Presentato ad ottobre alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Alice nelle Città, e in sala dal 5 aprile, Microbo e Gasolina (conosciuto anche con il titolo internazionale di Microbe & Gasoline) è la nuova fatica di Michel Gondry, il regista francese che si è fatto conoscere e apprezzare da tutto il mondo grazie a Eternal sunshine of a spotless mind e che da allora si è diviso tra la patria e gli Stati Uniti per regalarci storie diverse tra loro, ma sempre raccontate con un piglio originale, dal supereroe di culto Green Hornet fino all’adattamento di uno dei capolavori della letteratura surrealista, Mood Indigo.

Ora Gondry ritorna con questa sua interpretazione particolare del romanzo di formazione. Il racconto del viaggio di due compagni di classe, Daniel detto il Microbo, talentuoso giovane artista preso in giro per la bassa statura e per quei capelli lunghi che lo fanno sembrare una ragazza, e Theo detto Gasolina, meccanico fai da te ed outsider della classe. I due decideranno di intraprendere un viaggio a bordo di una strana casetta su ruote, un po’ per sfuggire a due situazioni casalinghe non delle migliori, un po’ per andare in cerca dell’amore, dell’avventura e delle suggestioni di un passato che non c’è più.

E il regista francese, con i suoi personaggi delicati, con una regia che si muove tra e sopra le righe, ci racconta una storia che ricorda tanti film della tradizione hollywoodiana, come quello Stand by me che lanciò nel mondo di Hollywood la sfortunata stella di River Phoenix. Un percorso di complicità quindi diventa percorso di crescita, anche se dietro le avventure strampalate a volte si nasconde l’ansia per una realtà difficile e drammatica. Microbo e Gasolina è un film garbato, che come la sua casa su ruote arranca un po’ sulle salite, e che stilisticamente potrebbe inserirsi nel solco già tracciato da cineasti come Wes Anderson e il Jean-Pierre Jeunet di Amelié. L’impressione però è che la pellicola si fermi a un passo da quella dimensione di fiaba romantica e moderna che proprio Anderson e Jeunet hanno contribuito a creare negli ultimi quindici anni, restando forse troppo sospeso tra realtà e creazione letteraria.

About the author
Marcello Lembo

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top