LOGO
,

Steven Spielberg e Daniel Day-Lewis pensano ad un nuovo film tratto da Furore

Steven Spielberg e Daniel Day-Lewis pensano ad un nuovo film tratto da Furore

Ci aveva già pensato John Ford nel 1940 (foto a lato), ma adesso Steven Spielberg e Daniel Day-Lewis vogliono riportare al cinema Furore, il romanzo di John Steinbeck scritto nel 1939.
La storia segue le vicende della famiglia Joad che attraversa l’America devastata dalla Grande Depressione. Ma per il regista e l’attore, riportare sul grande schermo questa storia non sarà un’impresa semplice: da un decennio circa, infatti, è in corso un’aspra battaglia legale tra alcuni eredi dello scrittore per la detenzione dei diritti sulle opere di Steinbeck, e tale scontro ha già, in passato, bloccato altri progetti che puntavano a realizzare alcune trasposizioni cinematografiche, come quella di Ron Howard, che voleva riadattare La valle dell’Eden, o quella di Alexander Payne, intenzionato proprio a lavorare su Furore.
Per Steven Spielberg e Daniel Day-Lewis questa potrebbe essere la seconda collaborazione insieme dopo il film Lincoln del 2012. Furore è diventato uno dei più importanti romanzi della letteratura mondiale e il film che realizzò Ford nel 1989 fu inserito nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America, mentre nel 1998 l’American Film Institute lo ha incluso nella classifica dei migliori cento film statunitensi di sempre. Quando uscì, il film fu candidato a sette Premi Oscar e ottenne due statuette: una alla Miglior Attrice non protagonista (Jane Darwell) e una al Miglior Regista.

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top