LOGO
,,

Bif&st 2016: Omaggio a Scola e Mastroianni

Bif&st 2016: Omaggio a Scola e Mastroianni

Sarà un festival sotto il segno dell’assenza. Economica, cento mila euro in meno rispetto allo scorso anno, e affettiva, quella di Ettore Scola scomparso il 19 gennaio e presidente della manifestazione sin dalla sua nascita.
Così si presenta questa settima edizione del Bari Film Festival che si svolgerà nel capoluogo pugliese dal 2 al 9 aprile. Scola ne aveva curato minuziosamente il programma dei sei anni precedenti e stava continuando a farlo anche questa volta, pochi giorni prima che dell’infarto che lo ha portato via: “All’inizio è stato faticoso convincerlo, ma poi ci ha messo l’anima – racconta il direttore del Bif&st, Felice Laudadio, ricordando il regista che il festival omaggerà con un tributo che culminerà nella pubblicazione di un libro con la raccolta delle testimonianze apparse sulla stampa italiana e internazionale appena dopo la sua morte, e in una retrospettiva che incrocerà quella già annunciata da tempo per Mastroianni – Il tema del prossimo Bif&st sarà Scola-Mastroianni 9½ visto che il regista ha diretto più di chiunque altro l’attore scomparso 20 anni fa: hanno lavorato insieme in ben 9 film, più uno ad episodi. Per questo 9½, citando anche Fellini che come Scola diresse Mastroianni in alcuni dei suoi film”.
In cartellone tanto cinema italiano – My Father Jack di Tonino Zangardi, L’età d’oro di Emanuela Piovano, Senza lasciare traccia di Gianclaudio Cappai – , otto master class che come ogni anno animeranno il palco del Petruzzelli (la prima dedicata a Ettore Scola, le altre sette a Marcello Mastroianni, tenute da registi e attori che con loro hanno lavorato) e altrettanti titoli americani in anteprima tra cui L’uomo che vide l’infinito di Matt Brown, Zona d’ombra di Peter Landesman e Criminal di Ariel Vromen che chiuderà il festival.
“Una manifestazione che continua a essere un pilastro fondamentale della nostra regione – sottolinea il presidente della Regione Puglia, Michele Emilianoe che durerà a lungo. Abbiamo un programma quinquennale. Piccola gente fatta di grandi gesti: mi auguro che il Bif&st sia questo, un circuito d’amore che apre la Puglia al mondo”.
A Scola e Mastroianni saranno dedicati anche gli incontri pubblici che quest’anno vedranno tra i protagonisti Paolo Virzì, Anna Maria Tatò, Toni Servillo e Pif.

About the author
Elisabetta Bartucca

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top