LOGO
,,

Le mille e una notte – Inquieto, Storie sull’orlo di una crisi economica

Le mille e una notte – Inquieto, Storie sull’orlo di una crisi economica

In una versione ambiziosa e complessa delle Mille e una Notte, Miguel Gomes ci racconta la realtà di un Portogallo alle prese con una crisi senza precedenti. Dal 18 marzo al cinema.

3stelleemezzo

Le voci degli operai, le promesse e le minacce di uno stregone, la malinconica provincia del Portogallo, la voce ammaliante della più leggendaria delle narratrici. Sono solo quattro fili nello sterminato arazzo di Le Mille e una Notte – Arabian Nights, film infinito, con oltre sei ore di durata che hanno impedito al regista, Miguel Gomes, di concorrere al Festival di Cannes se non nella selezione della Quinzaine des réalisateurs. Dopo una conveniente divisione in tre parti (intitolate Inquieto, Desolato e Incantato) adesso quest’opera sperimentale e ambiziosa arriva in sala grazie a Milano Film Network.

Il progetto illustrato dallo stesso regista in un’articolata sequenza di apertura è quello di raccontare il reale passando attraverso il linguaggio del fantastico e allo stesso tempo di calare il fantastico nel reale prendendo a prestito titolo e formula dal classico dei classici della tradizione araba. Dopo aver narrato lo spasimo degli operai di Viana do Castelo per mantenere il loro lavoro ai cantieri e la lotta altrettanto impari di un uomo solo che fronteggia un’invasione di vespe che mette a repentaglio l’intero ecosistema del paese il regista cede il passo e la voce a Shahrazade, che per mantenere vivo l’interesse del suo sanguinario marito, il visir, tesse ogni notte i fili di un racconto, lasciandolo saggiamente in sospeso nel momento di maggiore tensione.

Comincia così un viaggio nel Portogallo della crisi economica, della Troika, della disoccupazione. Un viaggio che per forza di cose e per esigenze narrative non può avere fine. Gomes si muove sulla linea sottile che divide il surreale dall’allegoria, in mondo dove gli emissari della Banca Europea si trovano alle prese con una magica medicina che dona poderose erezioni, dove un gallo è al centro di una bega legale ed elettorale, dove una passionale storia d’amore a base di sms e incendi viene messa in scena da una serie di attori bambini e dove un disoccupato è tormentato dagli incubi dove appare una balena.

Quello delle Mille e una Notte è un cinema d’autore, lontano più che mai da un qualunque approccio mainstream. Un tipo di cinema perfetto per le platee cinefile dei festival e delle sale d’essai. Gomes dichiara il suo amore per il documentario con una serie di frammenti dove i nuovi disoccupati si raccontano, o quando al centro della scena è la un gallo che da semplice bega tra vicini diventa caso e giudiziario e politico. Forse è meno efficace quando abbraccia il canone del realismo magico, quando immagina il suo harem e la sua Shahrazad, ma la sua creatività non è mai in discussione, come mai in discussione è l’animo dolente e rassegnato di un Portogallo sull’orlo del più nero dei baratri.

About the author
Marcello Lembo

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top