LOGO
,

Ancora problemi per Il Corvo

Ancora problemi per Il Corvo

Quasi ci viene voglia di urlare: “Basta!“. Il remake di Il Corvo ha trovato un’ulteriore battuta d’arresto. Le cose sembravano aver trovato una buona piega a novembre, quando la produzione era ripartita dopo la bancarotta della Relativity Media e la decisione di affidare il ruolo del protagonista a Jack Huston, che andava a sostituire Luke Evans. Ora, però, veniamo a sapere che il regista incaricato di riportare sullo schermo i personaggi creati da James O’Barr, Corin Hardy, è stato licenziato dalla produzione perché il nuovo presidente della Relativity, Dana Brunetti, avrebbe intenzione di rimettere mano allo script e proporre una sua visione della storia.
Ma non basta. La Edward R. Pressman Film Corporation, che ha prodotto il film originale del 1994, ha fatto causa alla Relativity Media, che non nuota, di certo, in buone acque, per negarle i diritti di qualsiasi sequel, prequel o remake. La Pressman, infatti, aveva opzionato i diritti alla Relativity nel 2009 per la produzione di tre film. Tali diritti si sono poi estesi al 2014 e lo studio aveva a disposizione tre anni per l’inizio della produzione del film. Il nome di Hardy aveva visto l’accordo sia della Relativity che della Pressman, ma il suo licenziamento è fonte di disputa tra le due società: secondo la Pressman, infatti, la Relativity avrebbe liquidato Hardy senza il suo consenso, violando, così, l’accordo iniziale tra le due parti.

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top