LOGO
,

La polizia di New York contro Quentin Tarantino

La polizia di New York contro Quentin Tarantino

Come riporta il New York Post, la Patrolmen’s Benevolent Association, il più grande sindacato della polizia di New York, ha invitato i newyorkesi a boicottare l’ultimo film di Quentin Tarantino, The Hateful Eight, in uscita a Natale negli USA, dopo che il regista ha definito come “assassini” i poliziotti durante una manifestazione organizzata per protestare contro le violenze dalla polizia verso gli afroamericani.
Non è una sorpresa che qualcuno che si guadagna da vivere – ha commentato Patrick Lynch, presidente del sindacato – glorificando la violenza e la criminalità sia anch’esso uno che odia la polizia. Gli ufficiali che Tarantino definisce “assassini” non vivono in una delle sue fantasie depravate da grande schermo, ma rischiano e talvolta sacrificano la propria vita per proteggere la comunità dai veri crimini. I newyorkesi devono mandare un messaggio a questo portatore di degenerazione, boicottando questo film“.
Durante la manifestazione (foto in alto), Tarantino aveva affermato: “Questo problema non è stato affrontato in alcun modo. Ecco perché oggi siamo qui: se fosse stato risolto, questi poliziotti assassini starebbero in carcere o almeno pagherebbero“. Parole che alla polizia sono sembrate fuori luogo, considerato che qualche giorno prima della manifestazione, un poliziotto era rimasto ucciso ad Harlem mentre cercava di sedare una rissa scoppiata tra due bande criminali.

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top