LOGO
,

Dustin Hoffman affonda Hollywood

Dustin Hoffman affonda Hollywood

Lo stato di salute del cinema? Non buono. Anzi, avrebbe toccato il fondo, forse il suo punto più basso. Parola di Dustin Hoffman che critica duramente l’attuale industria cinematografica.
“Penso che in questo momento la televisione sia il meglio che ci sia mai stato, e il cinema sia invece il peggiore che abbiamo mai avuto – in circa 50 anni che ci lavoro”, ha dichiarato l’attore due volte premio Oscar in un’intervista con il quotidiano inglese ‘The Independent”.

La critica di Hoffman riguarda le sempre più crescenti pressioni economiche che costringerebbero i registi a girare i loro film in tempi rapidissimi, pressioni che quando lui iniziò a lavorare, dice, non esistevano.

“Di questi tmepi è difficile immaginare che si possa fare un buon film per una piccola somma di denaro – dichiara – Abbiamo fatto ‘Il laureato’ e di quel film si parla ancora oggi. Aveva un copione meraviglioso che richiese tre anni di lavoro, e un regista e un cast eccezionali, ma si trattava di un piccolo film: quattro mura e qualche attore, e solo 100 giorni di riprese”.

“Sto guardando tutto ciò che mi arriva, ma non sono riuscito a trovare ancora nulla di interessante da dirigere. – aggiunge Hoffman che nel 2012 ha debuttato alla regia con The QuartetNon ha nulla a che vedere con l’essere o meno bravi, si tratta solo di capire se i vostri film faranno soldi o no”.

About the author
Elisabetta Bartucca

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top