LOGO
,

Weekend al cinema: i film del primo fine settimana di giugno

Weekend al cinema: i film del primo fine settimana di giugno

Per questo primo weekend al cinema di giugno, ci aspetta una programmazione davvero ricca. Sono infatti undici i titoli che da oggi andranno a popolare i cinema nostrani e a questi dobbiamo aggiungere anche altri due film usciti negli scorsi giorni. Iniziamo proprio da questi ultimi: il 2 giugno è uscito nelle sale, dopo mesi di attesa e slittamenti, Fury di David Ayer con Brad Pitt, Shia LeBouf e Logan Lerman. Ambientato nella Germania del 1945, Fury racconta la storia di un gruppo di soldati americani pronti ad affrontare oltre trecento soldati tedeschi prima della libertà e della pace. Di genere tutto diverso è invece Insidious 3, diretto da Leigh Whannell. Terzo capitolo del franchise Insidious inaugurato nel 2011, il film è l’esordio alla regia dello sceneggiatore di Saw, che ci racconta, tornando indietro nel tempo, la terrificante storia di una adolescente e della sua famiglia.

Per quanto riguarda i film italiani in uscita oggi, segnaliamo quattro titoli. Il primo è il drammatico Una storia sbagliata diretto da Gianluca Maria Tavarelli con Isabella Ragonese e Mehdi Dehbi, storia di una giovane infermiera che parte per l’Iraq con una missione umanitaria. Fuorigioco, invece, è l’opera prima di Carlo Benso con Toni Garrani e Nicola Pistoia. Il film racconta la storia di un cinquantacinquenne dirigente d’azienda che perde il lavoro e della sua attrazione verso la giovane vicina di casa.
Altra opera prima è la produzione indipendente di Fuori dal coro, di Sergio Misuraca, ex cuoco nel ristorante di Robert De Niro a Los Angeles. Misuraca racconta una storia in bilico tra commedia, noir e dramma, ambientata nella Sicilia contemporanea, tra criminali incalliti e giovani ingenui. Ultimo film italiano è Il colore verde della vita, diretto da Pier Luigi Sposato: protagonista della pellicola è un giovane tossicodipendente che viene aiutato da un uomo incontrato durante una fuga a seguito dell’uccisione di un suo amico.

Arriva oggi negli schermi il dramma in costume Le regole del caos di Alan Rickman, con Kate Winslet e Matthias Schoenaerts. Alla corte di Luigi XIV, Sabine De Barra sarà scelta come giardiniera per realizzare uno dei giardini principali del palazzo di Versailles. Ma presto l’attrazione per l’artista André le Notre si trasformerà in una tormentata storia d’amore.
Dal Brasile arriva, invece, E’ arrivata mia figlia, diretto da Anna Muylaert con Regina Case e Michel Joelsas. Al centro della storia vi è Val, cameriera nella villa di una ricca famiglia di San Paolo. Dopo dieci anni che non la vede, sua figlia Jessica si presenta dalla madre e mette in discussione tutto ciò in cui la donna crede.

George Tillman jr. porta sul grande schermo la storia d’amore tra un ex campione di rodeo e una studentessa di arte con La risposta è nelle stelle. Proprio quando la loro storia si sta per incrinare, i due fanno la conoscenza di Ira, il cui ricordo della sua storia d’amore con la moglie sarà di ispirazione per la giovane coppia.
L’amore è al centro della commedia Accidental Love diretta da David O. Russell con Jake Gyllenhaal, Jessica Biel e James Marsden. Una cameriera di un locale si ritrova con un chiodo conficcato in testa mentre il suo ragazzo le chiede di sposarlo. Questo le provoca dei comportamenti strani ed eccessivi e la porta alla ricerca di una cura a Washington, dove incontra un membro del Congresso davvero sui generis.

Per gli amanti dei documentari, infine, segnaliamo tre film. Il primo è diretto da Peter Greenaway e si intitola Eisenstein in Messico: la pellicola ripercorre il periodo che il grande regista russo ha trascorso nel paese del centro America per girare Que viva Mexico!. Nel suo viaggio, Eisenstein scoprirà molte cose su se stesso e sulla sua sessualità. Dalla Serbia arriva, invece, Cinema Komunisto di Mila Turajlic, documentario sul cinema nella Jugoslavia comunista di Tito. Per finire, dalla Spagna, un documentario più spirituale: si tratta di Sei vie per Santiago di Lydia B. Smith, racconto di sei vite molto diverse tra loro che si incontrano per intraprendere insieme il cammino che conduce a Santiago de Compostela.

About the author
Augusto D'Amante

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top