LOGO
,

Non essere cattivo: Via alle riprese del nuovo film di Claudio Caligari

Non essere cattivo: Via alle riprese del nuovo film di Claudio Caligari

Lui è il regista di Amore tossico, un outsider, uno che l’industria cinematografica ha sempre tenuto a debita distanza. Due film in poco più di trent’anni di attività – il sopracitato Amore Tossico del 1983 e L’odore della notte del 1988, Anni rapaci del 2005 pare si sia fermato invece in fase di pre-produzione – ed un terzo in cantiere, Non essere cattivo, che qualche mese fa aveva portato Valerio Mastandrea a fare appello dalle pagine de ‘Il messaggero’ al maestro Martin Scorsese per raccogliere le forze necessarie a realizzarlo. Nulla di fatto.
Almeno fino ad oggi: il 20 febbraio, infatti Claudio Caligari potrà finalmente battere il primo ciak a Ostia. Merito dell’insolito sodalizio tra Kimerafilm, RaiCinema, Taodue e la Leone Film Group, e della sfegatata militanza di uno come Mastandrea, schierato da sempre a sostegno del progetto ed ora produttore delegato del film.
Le riprese di Non essere cattivo dureranno sei settimane tra il Lido di Ostia e Fiumicino, la sceneggiatura porta la firma dello stesso Caligari insieme a Francesca Serafini e Giordano Meacci; protagonisti Luca Marinelli e Alessandro Borghi.
La storia sarà ambientata negli anni ’90 a Ostia e nella periferia romana, “gli stessi luoghi dove Pasolini faceva vivere, girovagare, amare e soffrire i personaggi dei suoi film.
Quelli che una volta erano i “ragazzi di vita”, negli anni ’90 sembrano appartenere, anche se nella periferia più disperata, a un mondo che ruota intorno all’edonismo. Un mondo dove soldi, macchine potenti, locali notturni, droghe sintetiche e cocaina “girano facili”, nel quale Vittorio e Cesare, poco più che ventenni, agiscono alla ricerca della loro affermazione. L’iniziazione all’esistenza per loro ha un costo altissimo e Vittorio, per salvarsi, prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente. Il legame che li unisce è così forte che Vittorio non abbandonerà mai veramente il suo amico, sperando sempre di poter guardare al futuro con occhi nuovi. Insieme”.

About the author
Elisabetta Bartucca

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top