LOGO
,

Asterix e il regno degli dei: Sono pazzi questi Galli!

Asterix e il regno degli dei: Sono pazzi questi Galli!

In sala dal 15 gennaio, la nuova avventura dei Galli più famosi al mondo è la prima realizzata completamente in 3D.

3stelle

Asterix e il Regno degli dei è la diciassettesima storia a fumetti della serie Asterix, creata dal duo francese René Goscinny e Albert Uderzo. La sua prima pubblicazione in volume in lingua originale risale al 1971 e oggi, i registi francesi Louis Clichy e Alexandre Astier riportano sul grande schermo il duo gallico che ritorna insieme per proteggere il proprio villaggio.
Nel 50 Avanti Cristo ormai tutta la Gallia è occupata dai Romani, ma c’è ancora un piccolo villaggio che resiste all’invasione: l’Armonica. Giulio Cesare esasperato dalla situazione, decide di cambiare tattica: invece di imporsi con la forza, conquisterà quei barbari dei Galli portando la civiltà romana fino alle porte del villaggio, costruendo una zona residenziale per nobili, Il Regno degli Dei, costringendo i Galli ad assorbire gli usi e i costumi di Roma. La presenza dei Romani inizia ben presto a incrinare l’equilibrio del villaggio, tanto che, la tentazione del lusso e degli agi della vita esportata da Cesare riesce a portare tutti gli abitanti dell’Armonica a vivere dentro le costruzioni romane. Tutti tranne Asterix e Obelix che faranno tutto il possibile per evitare che il loro amato villaggio si trasformi in una dimessa attrazione turistica.
Certamente diverso dai soliti film della serie a cui eravamo abituati e dal ritmo forse un po’ più lento e meno divertente del solito, la pellicola è ricca di emozioni e sentimenti, come l’arrivo di un bambino che farà uscire ancora di più il lato sensibile di Obelix, o come il messaggio di integrazione che sicuramente al giorno d’oggi non può che essere fondamentale. Non mancano le comiche espressioni romane, e le note scazzottate contro i nemici di sempre.
Film per tutta la famiglia che piacerà sicuramente ai bambini e che non lascerà delusi gli irriducibili fan del duo gallico.

Antonella Ravaglia

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top