LOGO

Il ricco il povero e il maggiordomo: Il ritorno sul grande schermo di Aldo, Giovanni e Giacomo

Il ricco il povero e il maggiordomo: Il ritorno sul grande schermo di Aldo, Giovanni e Giacomo

Sono partire agli inizi di giugno le riprese del nono film del trio comico che vedremo nelle sale a Natale. Risate, disavventure e disagi, con uno sguardo rivolto anche alla differenza di classe e alla crisi.

Con la regia affidata a Morgan Bertacca, assieme al trio già da 12 anni, alla sua seconda esperienza dopo Ammudda Muddica , la pellicola racconta di Giacomo (Giacomo Poretti) un ricco broker che lavora in uno spettacolare ufficio a Milano, con una splendida villa con piscina e parco appena fuori città, tenuta in ordine dal suo fido maggiordomo Giovanni (Giovanni Storti)cultore della filosofia giapponese e che ha una storia clandestina con la cameriera sudamericana Dolores (Guadalupe Lancho). Nella Milano più povera, invece, troviamo Aldo (Aldo Baglio)che vive ancora con la madre Caledonia (Giuliana Lojodice) e che ha, come sogno nel cassetto, quello di procurarsi la licenza di ambulate. Quando Aldo viene investito da Giacomo e Giovanni, questi gli proporranno un risarcimento in cambio di qualche lavoretto i villa. Tutto procede bene, finchè un tracollo finanziario non farà finire il ricco sul lastrico costringendo Giacomo e Giovanni ad accettare l’invito di Aldo a trasferirsi da lui e sua madre.
Anche questo film è girato a Milano…
Abbiamo sfruttato parte di questo ambiente nuovo nella zona di Porta Nuova, che si è creato negli ultimi anni, infatti Giacomo avrà il suo ufficio nella Diamond Tower, al 15° piano, da cui si ha una vista meneghina molto affascinante, e cadeva a pennello con il ruolo interpretato e poi alcuni luoghi più popolari come Via Bronzetti, dove Aldo svolge la sua attività di mercataro o dove vive, percui abbiamo cercato di trovare a Milano due ambienti molto contrastanti, molto diversi che sono tipici di questo periodo: la città nuova e quella più antica siamo andati a scovare gli angoli un po’ meno visti. Infine c’è la villa dove vive Giacomo che invece l’abbiamo scovata a Inversago.

Finalmente vediamo la presenza di tante donne.
Si, questa volta abbiamo deciso di fare l’esatto contrario di Al John e Jack che c’era una sola donna al 75’ minuto e che moriva dopo 3 secondi, ci abbiamo messo 3 film per cambiare le cose perché ce lo hanno sempre impedito. Ci sarà anche Francesca Neri che interpreterà un direttore di banca dal quale andremo per chiedere un grosso finanziamento. In quell’occasione Aldo farà finta di essere un imprenditore dell’Est. Potete immaginare il resto.

Come mai il ruolo del povero lo fa sempre Aldo?
Ma in realtà quest’anno il povero lo voleva interpretare Giovanni, ci siamo fatti dei provini, ma Aldo vince sempre perché la faccia del povero ce l’ha lui!Ma credo più che altro che alla fine sono sempre i ruoli che si “buttano” addosso a noi.

Il super-ricco e il povero. Vi siete ispirati alla realtà di questi anni?
Ma noi facciamo i film per le idee che ci vengono, poi chiaramente si vive sullo stesso pianeta, quindi è innegabile che alcune cose vengano riprese. Probabilmente il sotto, sotto, sotto testo porta anche a questa interpretazione, la disparità è aumentata e vengono raccontati due mondi, poi noi comunque raccontiamo le storie in modo grottesco. Però abbiamo scelto di non agganciarci alla crisi specificatamente, ma di raccontare la vicenda di un personaggio che più per ingenuità, perde tutto.

Antonella Ravaglia

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top