LOGO
,

Il segreto della felicità secondo Mazzacurati

Il segreto della felicità secondo Mazzacurati

Un testamento umano e professionale, ironico, scanzonato, poetico e surreale. Una commedia sulle ‘persone con tre ruote’, come le chiama un vecchio amico di Carlo, Giuseppe Battiston, protagonista con Valerio Mastandrea e Isabella Ragonese. Cast all star per i cameo, da Albanese a Bentivoglio, dalla Vukotic a Silvio Orlando.

Valerio come ricorderai questo tuo film con Carlo Mazzacurati?
Mi piace ricordarlo sul set, dove per fortuna stava bene, certo era affaticato ma era anche felice. Io avrei lavorato con lui già tanti anni fa ma purtroppo non mi ha mai voluto prima…
Ricordo che parlava,o del mio personaggio,in terza persona perché era come se Dino esistesse, da qualche parte come tutti i personaggi della fantasia di Carlo…

Giuseppe, tu lavori con Carlo da tanto, un tuo ricordo vale tanto per i suoi vecchione nuovi spettatori…
Vi racconto un aneddoto. Ci sono dei cameo preziosi, e quando preparava il film mi diceva che questo doveva essere quello, poi quell’ altri e ancora e ancora. Io dicevo, Carlo, ma verranno tutti? E lui: “ma certo, chi vuoi che dica di no ad un malato…??” Ecco questo era Carlo.

Isabella, un tuo ricordo personale?
Noi facciamo un. Mestiere che ci fa vivere ancora per tanto quindi dico che rivedendo i film di Carlo, non solo questo, ci aiutino averlo sempre con noi.
L’ironia erano i suoi occhiali per guardare il mondo e qui si ride, anche di gusto, osservando persone con una ruota in meno, l’umanità che trovi per strada, alle poste, che molti non guardano più ma che esiste e che Carlo sapeva raccontare come pochi.

Isabella che donna e’ la tua protagonista, l’estetista Bruna?
Carlo costruiva i suoi personaggi, con i costumi, con gli accessori, ecc.
Lei era uno sponsor della sua attività di estetista, super truccata, con le unghie laccate, ammennicoli vari. Lei ma anche il personaggio di Valerio sono ottimi incassatori ma finalmente per una volta possono vivere un’avventura per davvero.
La vedeva come una eroina dell’animazione giapponese, stile Miyazaki, che alla fine risolve tutta la vicenda.

Giuseppe sei un prete sopra le righe e divertentissimo, ce lo racconti?
E’ stata un’occasione davvero unica. Indossare i panni del prete non ti capita spesso. Poi era un personaggio complesso, tra la disperazione religiosa e quella da video poker. Fa parte di tutta una categoria di disgraziati che cercano di elevarsi dalla loro condizione grazie ad attività più o meno lecite. E poi e’ un fumetto, va in giro con mezzi assurdi, dalla micro car all’ape, alla moto da cross. E’ un fumetto, dotato di una libertà espressiva incredibile. Lo considero un regalo di Carlo, per il quale lo ringrazio.

Tra i personaggi surreali disegnati da Mazzacurati ad un certo punto spunta anche un’orso… Giuseppe ci aiuti a capire anche questo?
Quell’orso in realtà e’ Carlo. Lui stesso lo ha voluto a tutti i costi. In realtà si tratta di un omino che arriva da Baltimora e nel viaggio gli si è persa una cassa con la testa all’aeroporto di Venezia…
La scena più bella e’ quando allarga le braccia e sembra dire, che ci volete fare, così e’ la vita…

Valerio, ci sono punti di contatto con il tuo personaggio?
Di solito vista la mia carenza di tecnica pura io non mi avvicinò al personaggio a livello psicologico. Non è un bene, lo so, ma così e’..
Mentre ne discutevo con Carlo pensavo al personaggio di Stefano Nardini di ‘Non pensarci’, dal quale non riesci a staccanti mai. Ecco questo mio Dino chiudo un po’ il cerchio con una risma di personaggi disagiati con cui ho cominciato tanti anni fa per caso e poi durante la mia carriera si è evoluta.

Ai produttori infine chiediamo, si parla anche di un nuovo film che Mazzacurati avrebbe voluto girare, ce ne accennate?
Sapevamo tutti – spiegano – che era malato durante le riprese, ma il prossimo era quasi pronto per essere girato, in Toscana, a Bolgheri, tra vigneti, vino, senegalesi diseredati ecc. Purtroppo non abbiamo fatto in tempo.

di Rocco Giurato

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top