LOGO
,

Mr. America: Andy Warhol sotto accusa!

Mr. America: Andy Warhol sotto accusa!

Cinema, arte e cibo per la presentazione insolita al Margutta Ristoarte di Roma del film di Leonardo Ferrari Carissimi, “Mr. America”; conferenza stampa legata alla mostra delle tele pop di Marco Tamburro presenti nel film. Il film, un  thriller ispirato al caso Solanas, la donna che il 3 giugno 1968 attentò alla vita di Andy Wharol, arriva in sala dal 7 novembre  e si sviluppa su tre piani temporali, passato, presente e futuro tramite i quali si arriva alla storia di Penny e Adrian.
Durante la conferenza stampa non sono mancate le dichiarazioni dei due attori protagonisti a cominciare da Marco Cocci: : “Un film fatto con un gruppo di persone che volevano farlo. Abbiamo cercato di fare in modo che si sentisse la voglia di fare una cosa tutti insieme. Se non ci sono le persone giuste, non riesco a lavorare”. Seguito poi da Anna Favella che ha commentato: “Finalmente dopo tre anni questo progetto trova il suo posto nel mondo. Un film in cui ho creduto tantissimo sin da subito. Che poi non finirà visto che ci spostiamo insieme ai quadri, forse chissà finirà tra altri tre anni!”
Ha continuato Claudio Bucci , uno dei produttori, dicendo:  “Per questo film non abbiamo preso finanziamenti ministeriali e pubblici. Stiamo cercando di fare un nuovo sistema di cinema. Inizialmente il film era partito per l’estero, poi doppiato in italiano; uscirà in 30 copie e sempre legato alle opere di Marco Tamburro!”. Tina Vannini, proprietaria del Margutta, ha concluso l’originale presentazione, raccontando la sua esperienza : “Ringrazio Claudio e Leonardo che hanno messo insieme le cose che amo di più: il cinema, l’arte e il cibo in modo provocatorio. Io adoro le provocazioni e tutto ciò che è per così dire spettinato! E’ un’occasione che ho preso al volo, è un bellissimo gruppo di lavoro dove c’è molta energia. Mi è piaciuto il contesto del film, una bella provocazione  mettere sotto accusa Andy Warhol!”

Elisa Solofrano

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top