LOGO
,,

Il mio nome è Cattivissimo, Cattivissimo me 2…

Il mio nome è Cattivissimo, Cattivissimo me 2…

Torna l’ex Cattivo per eccellenza, ora nei panni di imprenditore e padre modello. Ma la lotta al crimine ha ancora bisogno di lui…In sala dal 10 ottobre.

4stelle

Era il 2010 quando il blockbuster della Universal Pictures e della Illumination Entertainment “Cattivissimo me” sbancava i botteghini di tutto il mondo incassando più di 540 milioni di dollari e diventando il decimo film di animazione di maggior successo della storia americana. Sono passati tre anni e la storia continua.
Avevamo lasciato il Maestro del Crimine, Gru, alle prese con tre adorabili orfanelle – Margo, Edith e Agnes – diventante magicamente la sua ragione di vita. Lo ritroviamo immerso in questa nuova vita: deve inventarsi un modo per far fronte alle spese di casa e per esaudire i desideri delle sue figliolette. Decide di trasformare il laboratorio in una fabbrica di marmellate e gelatine. A gestire il tutto sempre il Professor Nefario, in verità un po’ nostalgico delle vecchie scorribande. E poi immancabili i mitici Minion, tutto fare di casa con tanto di crestina, sempre al suo fianco.

Ora Gru è un ex-Cattivo, ma un padre a tutti gli effetti. Fino a quando la AVL (Anti-Villain-League, la Lega Anti Cattiveria) non lo assolda per sventare colui che vorrebbe prendere il suo posto sul podio della Malvagità, El Macho. Solo lui può scovarlo. Al suo fianco un’agente della AVL alle prime armi e con i tacchi a spillo. Una collega, un partner…qualcosa di più?
La famiglia Gru si allarga e continua a funzionare perché chiunque ci può vedere un po’ di sé, un po’ della propria famiglia. Nulla di finto, nulla di convenzionale, problemi, differenze, ostacoli, nessun praticello verde col caminetto acceso che fuma in salotto. Una famiglia che si forma giorno per giorno, che cresce insieme e che si solidifica col passare del tempo. Anche in un cartone animato può succedere. Un po’ meno cattiveria e un po’ più di spy story e di James Bond in questo secondo capitolo, ma comunque una formula vincente che diverte grandi e piccini. A riprova del successo, uno dei due registi, Pierre Coffin (l’altro è Chris Renaud) porterà a breve nelle sale i Minions: finalmente avranno la scena tutta per loro!

Giulia Oppia

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top