LOGO
,

Biografilm Festival arriva a Roma

Biografilm Festival arriva a Roma

Speciale edizione capitolina per la kermesse che ormai da nove anni anima la città di Bologna. Omaggio al cinema di  Gianfranco Rosi, che incontrerà il pubblico. L’appuntamento il prossimo 26 settemmbre.

Dopo ben nove edizioni a Bologna, il Biografilm Festival | International Celebration of Lives approda a Roma con una selezione di imperdibili film-documentari italiani e internazionali. L’edizione speciale di Biografilm, il primo festival italiano dedicato al cinema biografico, si terrà all’Ambra alla Garbatella (Piazza Giovanni da Triora, 15) dal 26 al 30 settembre con una proposta di 4 proiezioni giornaliere e 5 giorni di grande cinema. Ingresso: interno 6 euro, ridotto 4 euro.

Uno dei protagonisti di questa prima edizione romana, sarà proprio il vincitore del Leone d’Oro, Gianfranco Rosi, che, venerdì 27 settembre, presenterà i lavori che lo hanno impegnato negli scorsi anni o contemporaneamente alla realizzazione di “Sacro GRA”: “Below Sea Level” vincitore del Biografilm Award nel 2008 e “Tanti futuri possibili” del 2012.
Sempre dalla Mostra, nei giorni successivi, arriva il documentario “The Unknown Known” del premio Oscar© Errol Morris sulle confessioni dell’ex Segretario alla Difesa degli Stati Uniti e artefice della guerra in Iraq, Donald Rumsfeld. Il film arriverà prossimamente nelle sale distribuito da I Wonder Pictures, distribuzione indipendente del Biografilm Festival.
Altro imperdibile lavoro biografico è “Sugar Man” di Malik Bendjelloul, vincitore del premio Oscar 2013 come Miglior documentario, che racconta straordinaria storia di Sixto Rodriguez, cantautore sconosciuto in patria, gli Stati Uniti, ma famosissimo in Sud Africa.
Ma ancora più atteso e da non perdere l’appuntamento con “The Act of Killing” prodotto da Werner Herzog e Errol Morris. Opera seconda del regista rivelazione, Joshua Oppenheimer, segue il percorso dei paramilitari del movimento Pancasila e del colpo di Stato del 1965.
Al Biografilm a Roma da non perdere anche una riflessione sul presente e sul futuro del cinema, sulle sue tecniche, sulle sue estetiche e sulla sua etica, in un montaggio di voci e di pensieri in cui compaiono volti noti del cinema internazionale, da Scorsese a Boyle, Soderbergh, Cameron, Rodriguez, Fincher, Schumacher, Von Trier, Lucas, Lynch, intervistati da Keanu Reeves, interlocutore d’eccezione e anche coproduttore del film, “Rivoluzione digitale”.
Saranno poi presentati nella capitale anche i lavori che hanno ricevuto premi dal pubblico del Biografilm di Bologna: il documentario sulla vita del fotografo di guerra Tim Hetherington, ucciso nel 2011 durante la rivolta civile contro il regime di Gheddafi, “Which Way is the Front Line from Here?” di Sebastian Junger, (evento in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema), “Italiani Veri” di Raffaini, Mello e Ligabue, (vincitore dell’Audience Award | Biografilm Italia 2013) ; “Zero a Zero” di Paolo Geremei che sarà presente insieme con i protagonisti del suo film, Marco Caterini, Daniele Rossi, Andrea Giuli Capponi, per raccontare al pubblico le vite dei tre: Daniele, Marco e Andrea, classe 1977, uniti da un passato comune nelle squadre giovanili della AS Roma Calcio, al fianco di Totti e Buffon.

About the author
La redazione

Leave your comment


         




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top